• Multimedical
  • argos

Lettera aperta al direttore: "Carni rosse, wurstel e salsiccia. Qualcuno dica come comportarsi"

del 2015-10-28

Immagine articolo: Lettera aperta al direttore: "Carni rosse, wurstel e salsiccia. Qualcuno dica come comportarsi"
  • Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta al direttore sulla notizia riguardo la cancerogenità delle carni rosse, rimbalzata ad onor di cronaca nei giorni scorsi, scritta dal lettore Pietro Giuseppe La Rosa 

    Egregio Signor Direttore buongiorno.

    La notizia lanciata due giorni fa mi lascia sgomento.  

    Addio bistecca, addio profumo d’arrosto che apre lo stomaco, d’estate in giardino, d’inverno dal camino. Addio poetico scoppiettio delle braci. La carne rossa è cancerogena, non ne dobbiamo mangiare più. Addio salsiccia, addio panino della festa di Madonna, mangiato stando seduti in mezzo alla strada, mentre le auto scoppiettanti, ti ci scatarrano sopra il fumo nero.

    Fa venire il cancro, ho letto. Ci son rimasto così male, che m’è caduta la sigaretta. Oh, le mie povere cene del sabato, pregustate fin dalle cinque del pomeriggio. Il panino lungo e morbido. Addio wurstel! Adagiato leggero su un letto di cipolla passita a fuoco lento, e la maionese da leccare come quando d’estate si squaglia il gelato.

    Fa venire il cancro, ho letto. Ero così disperato che ho acceso un’altra sigaretta. Addio pancetta sottile, poggiata a fondere sopra le uova in tegamino. Cancerogena. Da domani, solo pesce. Ma che sia del mare nostro, che più pulito non ce n’è!

    Oh, beh sì, dicono che qua intorno ci siano inabissate le navi coi rifiuti radioattivi, ma è solo una leggenda metropolitana. Va bene, allora da domani solo pesce del mare di Sicilia Sì, i livelli di Torio 232 sono un po’ elevati, ma è solo propaganda che inventano gli antimilitaristi, perché non vogliono le basi Nato. E poi che vuol dire che c’è radioattività? Nel mare è normale. Quando lo trovarono, alzarono le soglie di tolleranza e tutto tornò ad essere legale. Cacchio niente pesce. Fa venire il cancro.

    Verdure. Da domani solo verdure. Certo, bisogna stare attenti, lavarle bene con l’amuchina. Poi bollirle a lungo, perché ci sono gli anticrittogamici, e le sostanze chimiche per gli insetti, e gli ormoni per la crescita. Fanno venire il cancro. Da domani, solo verdure bio.

    Verdure messe in terra e affidate alla natura. Annaffiate solo dall’acqua piovana, perché mica lo sappiamo cosa c’è nella falda. Magari qualcuno ci ha sotterrato i rifiuti tossici che hanno inquinato i pozzi.

    Da domani solo aria, e acqua. Ma sopra un monte di almeno duemila metri, che sennò non c’è da fidarsi. Ah, vero. Pure i ghiacciai sono inquinati.

    Da domani…dentro una bolla, ad aspettar di morire sani, solo per il gusto di non farci ammazzare da chi il mondo l’ha ucciso già".

    Come riportatato anche dal Fatto Quotidiano: "Lo studio epidemiologico assimila consumi e prodotti assolutamente diversi tra loro. Fa riferimento a una dieta basata sull’assunzione di 100 grammi al giorno di carne rossa e 50 di trasformata quando gli italiani ne mangiano meno della metà.

    Noi chiediamo solo di verificare con altrettanto rigore se quelle avvertenze siano valide anche per l’Italia, dove vive la popolazione che è seconda al mondo per la longevità, dove c’è una dieta diversa e universalmente riconosciuta come la più sana, e le produzioni e le lavorazioni nazionali delle carni sono fortemente orientate alla qualità.

    Non a caso abbiamo il record di produzioni di origine controllata. E’ tutto questo che dobbiamo difendere.

    E per farlo dobbiamo prima di tutto comunicare il nostro dissenso e poi supportarlo con dati scientifici che non sta a noi produrre ma agli organismi sanitari pubblici, alle società mediche e agli esperti incaricati dalle istituzioni pubbliche”.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti