• Multimedical
  • argos

Principio di infarto per un mazarese a bordo di un motopesca. Salvato dal personale della Capitaneria di Porto

di: Redazione - del 2017-01-25

Immagine articolo: Principio di infarto per un mazarese a bordo di un motopesca. Salvato dal personale della Capitaneria di Porto
  • Nelle prime ore della mattinata odierna la Sala Operativa della locale Capitaneria di porto ha coordinato le operazioni di trasbordo e trasferimento a terra di un marittimo Mazarese colto da malore a bordo di un peschereccio in navigazione a circa 18 miglia dalla costa.

    In particolare, a seguito della richiesta di assistenza medica segnalata tramite la Stazione Radio Costiera (Mazara Radio), la Sala Operativa ha disposto l’immediato invio in zona della Motovedetta SAR CP 850 per dirigere a tutta velocità verso l’unità da pesca interessata che nel frattempo aveva invertito la rotta in direzione del porto di Mazara del Vallo.  

    Al fine di abbreviare ulteriormente i tempi di assistenza medica,è stata allertata anche la motovedetta CC 811 che in pochi minuti mollava gli ormeggi con a bordo un medico del Servizio 118 munito di defibrillatore mobile, richiesto per l’occasione dalla Sala Operativa in considerazione dell’emergenza in corso, riconducibile secondo la diagnosi del C.I.R.M. (Centro Internazionale Radio Medico) ad un principio di infarto.  

    In breve tempo, il marittimo (un uomo di 62 anni originario di Mazara del Vallo) veniva trasbordato dal peschereccio sulla Motovedetta SAR CP 850 e, grazie all’assistenza a bordo fornita dal medico sopraggiunto con la M/V CC 811, si consentiva al malcapitato di raggiungere in tempi rapidi ed in buone condizioni il porto di Mazara del Vallo dove veniva affidato alle cure dei sanitari del Servizio 118 per il successivo trasferimento alla più vicina struttura ospedaliera.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice