• A3 dottor Gianni catalanotto
  • cse a3

Da Campobello ai Caraibi passando per il Messico. Quando la vita è un viaggio. Storia di Angela Pellegrino...

del 2016-07-26

Diceva Sant’Agostino che “Il Mondo è un libro, e coloro che non viaggiano leggono solo una pagina.” L’intervista che vi proponiamo ha per protagonista la 30enne campobellese, trapiantata a Roma, Angela Pellegrino che di mestiere fa la psicologa, ma coltiva una passione in tutti i suoi ritagli  di tempo per cibare il suo spirito e ricaricarsi: viaggiare, tanto da aprire un blog dedicato, di recente riconosciuto da Wicard, app ove si condividono le foto dei posti visitati in tutto il mondo.

  • scarpinati a7 giugno
  • Angela adora Instangram, di foto ne ha tantissime anche della sua Campobello. Scoprirete tutto dalle sue parole rilasciate alla redazione di Castelvetranonews.  

    Angela, parlaci di te  

    “Ho 30 anni, sono di Campobello ma vivo da 10 anni a Roma. Ho studiato Psicologia clinica, psicoterapia familiare e criminologia e svolgo la funzione di psicoterapeuta.”  

    Quando nasce la tua passione per i viaggi?  

    “Sin da piccola adoravo le mappe e i giochi che permettevano di esplorare il mondo; poi, da adolescente, ho iniziato a partecipare a viaggi-studio all' estero per avere la possibilità di sperimentarmi con nuove culture e da quel momento non ho mai smesso. Viaggiare per me è stato sempre una priorità e una passione che ho coltivato ad ogni costo, seppur con grandi sacrifici sia in termini di tempo che economici, da quando ero una  studentessa ad ora che sono una professionista molto impegnata nel mio campo.”  

    Quando e quale è stato il tuo primo viaggio?

    “Il mio primo viaggio è stato a 14 anni in vacanza-studio in Inghilterra. Fui proprio io a chiedere ai miei genitori di mandarmi li da sola per la prima volta. Sentivo già il desiderio di voler conoscere posti nuovi e a quell'età l'unica proposta plausibile per i miei sarebbe stata una vacanza-studio! Da lì in poi non mi sono più fermata. 

    Che posti del mondo hai avuto il piacere di scoprire?

    “Fino ad ora ho avuto la fortuna di aver messo piede ed assaggiato 5 continenti tra cui Nord America, Europa, Africa, Asia e Oceania.”  

    Posto più bello visto?  

    “È impossibile scegliere il posto più bello in quanto ognuno ha lasciato in me qualcosa di assolutamente singolare ma ci sono stati sicuramente alcuni viaggi che mi hanno lasciato emozioni più forti di altri; a volte per il luogo stesso, altre per le esperienze vissute e altre  volte ancora per la modalità del viaggio.”

    Viaggio che desideravi ardentemente?

    “Ho realizzato uno dei miei tanti sogni percorrendo tutta la Route 66 on the road, ho osservato la maestosità della natura in Arizona, seguito un corso di cucina in Vietnam, visitato quasi interamente l'Australia alla guida di una jeep, sono salita sulle rovine Maya del Messico e fatto il bagno nello splendido Mar dei Caraibi, ho campeggiato in un furgoncino hippie nel sud dell'Inghilterra, ho passato una notte da leoni a Las Vegas, ho camminato sulla Grande Muraglia cinese all'alba, ho imparato a destreggiarmi su un cammello nel deserto della Giordania, ho imparato dai masaii della Tanzania il moto delle maree...e tante altre meravigliose esperienze che al solo ricordo mi emozionano. Non vedo l'ora di vivere ed aggiungere altri ricordi fantastici!”

    Parlaci del tuo blog. Come si chiama e cosa racconti in particolare? 

    "Il nome del blog é “Think Travel Live- Pensa Viaggia Vivi - perché per me viaggiare stimola la mente, che connette anima e corpo, e dà ossigeno al cuore. I miei viaggi nascono dalla pancia, prendono forma nella mente e infine vivono col cuore, con  il quale scatto foto che diventano indelebili. Questo é il mio modo di viaggiare e vivere. Sul blog racconto delle mie esperienze ed emozioni in viaggio, della cultura e cucina di un  luogo ma principalmente offro informazioni e consigli utili (modalità, costi, dettagli) per chi vuole intraprendere un viaggio.”  

    Think Travel Live. Come è nata l’idea di un blog che raccontasse i tuoi viaggi?  

    “Quando si parla di viaggio si pensa spesso solamente ai luoghi che visitiamo e alle esperienze  ed emozioni che ci fanno vivere ma, per quanto mi riguarda, prima di ogni partenza c'è tanto studio e ricerca affinché ogni viaggio possa offrirmi qualcosa di speciale e unico. Adoro cercare posticini particolari meno conosciuti e seguire le usanze della gente del posto.  

    L'idea di aprire un blog di viaggi è nata dal desiderio di condividere esperienze che potessero essere di aiuto ad altri viaggiatori e per rispondere alle richieste di aiuto o consigli sia di amici  che di altri viaggiatori incuriositi dalle mie foto sui social.”  

    Quante foto scatti mediamente durante i viaggi e cosa ti piace di più immortalare?  

    “Mediamente credo di scattare tra 500 e 2000 fotografie; dipende certamente dalla lunghezza  del viaggio. Tento di immortalarle i piccoli dettagli che a mio avviso raccontano l'essenza di un luogo. Instagram mi piace molto, sono particolarmente attiva con quasi 17.000 followers. Qui comunico molto con i followers e rispondo alle loro domande e curiosità. Ho aperto anche la pagina Facebook da meno tempo e siamo già quasi a 1500.”  

    Viaggi in compagnia o da sola?

    “Ho sempre viaggiato in compagnia di compagni di viaggio selezionati; perché viaggiare é  meraviglioso ma non sempre facile se non si condividono idee e ritmi simili. Da diversi anni viaggio con il mio compagno di viaggio e di vita, Jeff, con il quale ho dato vita al blog che nasce dalle due nostre grandi passioni: la mia (nostra) di viaggiare e la sua per il web.”  

    Di recente sei stata selezionata tra i venti blogger dall’azienda svizzera Wicard. Cos’è Wicard?

    “Wicard è un'app di viaggi su cui è possibile condividere foto e posizione dei propri posti preferiti in giro per il mondo. Tramite Wicard è quindi possibile scegliere posti dove andare  seguendo raccomandazioni e consigli delle persone che seguiamo piuttosto che affidarsi alle  recensioni e commenti di sconosciuti.

    Come ti hanno selezionata?  

    Wicard mi ha selezionata, insieme ad altri 19 blogger in giro per il mondo, per raccomandare i miei posti preferiti a Roma tra ristoranti, café e luoghi di interesse.”  

    Tu sei una blogger. Quanto ha influito la scelta di Wicard?  

    “Questa selezione è riuscita a portare maggiore visibilità - sia in Italia che all'estero - al nostro  blog di viaggi Think Travel Live che ho aperto da poco meno di un anno insieme al profilo  Instagram e pagina Facebook.”  

    Quando il prossimo viaggio?

    “Ad agosto faremo un viaggio nell' India del nord, precisamente nella regione del Rajasthan. Atterreremo a Delhi e percorreremo il triangolo dorato, toccando Agra con il Taj Mahal (una  delle 7 meraviglie del mondo che ancora non ho visto) e la spirituale Varanasi. A novembre invece partiremo alla volta del Giappone!”  

    Nel tuo blog oltre a raccontare il mondo racconti anche le bellezze di tre fontane. Magari potresti far aumentare il turismo..  

    Sui miei social condivido riflessioni e foto dei luoghi a me cari della mia Sicilia e in particolare  di Tre Fontane, alla quale sono particolarmente legata. Ho in cantiere un progetto dedicato esclusivamente alla Sicilia per poter dare lustro a una terra tanto amata ma spesso poco  conosciuta e pubblicizzata fuori dalla nostra nazione.”  

    Nella vita oltre che viaggiare di cosa ti occupi?  

    “Sono una persona molto impegnata e attiva che non riesce mai a stare ferma!  Nella vita professionale sono una psicoterapeuta e criminologa, genuinamente curiosa dell’anima e della mente umana. In quella privata sono uno spirito irrequieto, affascinata dal  mondo e dei suoi popoli ed entusiasta di tutto ciò che ogni istante della vita riesce a regalare.”  

    Come concili lavoro e passione per i viaggi?  

    Il mio lavoro e i miei viaggi hanno in comune la grande passione con cui vengono alimentati e  la genuina curiosità verso il nuovo. Adoro il mio lavoro che mi regala forti soddisfazioni nello scambio con le persone, ma é un lavoro impegnativo che richiede di mettersi sempre in  discussione e necessita di una alimentazione interiore continua. Questa ricarica io la attingo  nei viaggi. Conciliare le due cose è difficile, è un meticoloso lavoro di incastri ma quando si desidera  tanto qualcosa si riesce, con i dovuti sacrifici, quasi sempre ad ottenerla.

    E se questa passione diventasse un lavoro?  

    Per mia indole non escludo mai nulla! Sicuramente non credo che abbandonerei il mio lavoro,  ho fatto tanti sacrifici per diventare ciò che sono e adoro quello che faccio. Se anche viaggiare  diventasse un lavoro troverei un nuovo modo per riorganizzare le cose. Certo, sarebbe un  sogno e anche una grande soddisfazione.

    Ringraziamo Angela per la disponibilità e per averci pregiato di questa finestra sul mondo dei viaggi, in questo periodo così propizio, in cui molti stanno cercando la meta per le proprie vacanze ed esprimiamo le nostre congratulazioni per il riconoscimento dovuto a tale passione.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter