• maxoptical
  • A3 rattan

Furto di notte di gasolio alla Stazione. Polizia arresta un castelvetranese. Complice scappa

di: Comunicato Stampa - del 2017-01-27

Immagine articolo: Furto di notte di gasolio alla Stazione. Polizia arresta un castelvetranese. Complice scappa
  • Doveva essere una nottata fruttuosa quella di ieri per due malfattori che, alla Stazione di Castelvetrano, avevano pianificato un furto, apparentemente semplice, nei minimi dettagli. D’altronde gli ingredienti per mettere in atto la loro azione c’erano tutti: area periferica all’interno di una stazione praticamente deserta, svariati treni a disposizione, il buio della notte a coprire le loro mosse.

    Il fine di tutto era riuscire a fare qualche pieno gratis, facendo così fronte alla problematica del caro benzina. Doveva essere ma non è stato, grazie all’intervento tempestivo degli operatori della Polizia Ferroviaria di Marsala e di Palermo. L’area, infatti, era attenzionata dalla Polfer in quanto già in passato era stato lo scenario di furti ripetuti ai danni delle ferrovie.

    Questa volta, ad essere presi di mira non sono stati i cavi di rame, come spesso accade, ma i serbatoi di due automotrici parcheggiate allo scalo ferroviario pronte per il servizio della mattinata successiva.

    I due delinquenti, verso l’una di notte hanno iniziato a fare la spola da una stradina adiacente allo scalo fino alle motrici, trasportando con sé svariati taniche. La scena è stata osservata dai poliziotti opportunamente appostati in vari punti della stazione che sono intervenuti riuscendo ad arrestare, per il reato di furto aggravato in concorso, tale Stallone Simone, nato a Castelvetrano il 14 agosto 1980, pregiudicato. Il complice, per ora rimasto ignoto, è invece riuscito a scappare approfittando dell’oscurità e del luogo impervio.

    Durante la perlustrazione dell’area, sono stati rinvenuti nell’erba, 6 taniche da 25 l e 8 da 20 l contenenti il gasolio precedentemente asportato. La refurtiva, del valore di poco più di 400 Euro, dopo gli accertamenti di rito è stata invece riconsegnata a Trenitalia, legittimo proprietario. Nella circostanza, nelle vicinanze dello scalo è stata rinvenuta, e sequestrata, anche una FIAT Punto Van nella disponibilità dell’arrestato che doveva servire, presumibilmente, come mezzo di trasporto della refurtiva.

    L’arrestato su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato sottoposto al rito della “direttissima” nella giornata odierna nel corso del quale l’arresto è stato convalidato ed è stato inflitto l’obbligo di firma dalle 19 alle 20 presso l’autorità di Pubblica Sicurezza.

    Le indagini della Polizia Ferroviaria proseguono per accertare l’identità del complice di Stallone. L’intervento della Polfer non solo ha assicurato alla giustizia uno dei malfattori ma ha consentito a Trenitalia di recuperare il carburante e quindi di non subire un danno economico. Inoltre, la positiva conclusione della vicenda ha fatto sì che numerose persone non rimanessero appiedate, consentendo ai treni in partenza dalla Stazione di Castelvetrano di circolare regolarmente.

    Senza gasolio, infatti, di sicuro sarebbero state soppresse le corse mattutine di quei convogli che, quotidianamente, vengono utilizzati da studenti e lavoratori pendolari, con disagi e ripercussioni anche economiche sui cittadini.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti