• A3 - Magie
  • A3 coffe outlet

I.C. “Capuana-Pardo”: la tematica del concorso “Miglior Lettore” affrontata dalla voce dell’artista Luana Rondinelli

di: Comunicato Stampa - del 2018-12-06

Immagine articolo: I.C. “Capuana-Pardo”: la tematica del concorso “Miglior Lettore” affrontata dalla voce dell’artista Luana Rondinelli
  • A6 thun
  • La XXI edizione del Concorso “Miglior Lettore”, bandito dall’I.C. “Capuana-Pardo”, quest’anno propone una bibliografia incentrata sulla tematica “Ritratti di donne. Dalla tradizione letteraria verso una cultura di parità”.

  • A7 - DLB
  • Il Concorso, che ha ricevuto l’accreditamento da parte del MIUR, il patrocinio del comune di Castelvetrano, dell’Università del Molise e dell’associazione AID regione Sicilia, pone come obiettivo la ri- scoperta della lettura, intesa come imprescindibile momento di formazione, ma soprattutto come strumento di crescita umana e culturale.

    In quest’ambito l’Istituto, nel giorno mercoledì 5 dicembre, ha proposto l’incontro con Luana Rondinelli, autrice, regista e attrice pluripremiata per le sue opere teatrali in Italia e all’estero, che ha offerto dei momenti di intensa emotività e di riflessione, presentando passi tratti dai suoi spettacoli, tra cui “Penelope-l’Odissea è fimmina”, rappresentato al Teatro Antico di Segesta, in cui è la donna ad essere protagonista indiscussa.

    In particolare, l’artista ha reinterpretato il ruolo di Penelope, liberandola dal personaggio dell’epica classica per tramutarla in donna, quella reale, che parla anche il dialetto siciliano, che non accetta gli stereotipi di genere ed è “colorata” da mille tinte, pronta a trovare da sé la sua strada, consapevole che “...ognuno è padrone delle proprie sofferenze e che le deve tramutare in riscatto...” (cit. L. Rondinelli).

    L’evento, che ha abbracciato un argomento attuale e di grande impatto sociale, è divenuto uno stimolo per pensare criticamente alla condizione femminile nella nostra società ed è anche per questo che è intervenuta la Dott.ssa Anna Zinerco, psicologa e psicoterapeuta, esperta dei disagi infantili, da sempre attiva nel promuovere la solidarietà verso la donna e nel favorire la sua emancipazione: è stata lei a fornire una ri- lettura “emozionale” dei brani selezionati e proposti.

    L’incontro è stato così strutturato: alle ore 8.15, gli alunni delle classi quarte e quinte dei plessi “San Giovanni Bosco” e “Nino Atria” sono stati accompagnati direttamente dai genitori presso i locali della scuola secondaria “G.Pardo” e sono stati accolti dalle insegnanti e dalle referenti del progetto.

    Alle ore 11.30, invece, sono state le classi quinte del plesso “L.Capuana”, che presso l’Aula Magna del plesso di appartenenza, hanno partecipato all’evento con le due ospiti. I bambini attenti e entusiasti, hanno posto numerose domande, segno di interesse per la tematica, viva più che mai nella quotidianità del singolo, a ogni età, perché il principio dell’uguaglianza nella diversità (di genere e non solo) può e deve essere un punto di partenza per le nuove generazioni.

    In seguito, gli alunni ospiti presso il plesso “G. Pardo” sono stati coinvolti in numerosi momenti didattico- laboratoriali che gli hanno permesso di scoprire da vicino le attività proposte dai ragazzi della scuola secondaria; alle ore 13.00, il Dirigente scolastico, prof.ssa Anna Vania Stallone, ha concluso l’incontro, porgendo i suoi saluti ai genitori.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

    P1 unicusano