• l'ancora
  • A3 coffe outlet

Anche a Selinunte cittadini e imprenditori in soccorso delle palme colpite dal punteruolo

di: Elio Indelicato - del 2019-01-11

Immagine articolo: Anche a Selinunte cittadini e imprenditori in soccorso delle palme colpite dal punteruolo

Cittadini e imprenditori di Castelvetrano, si mobilitano per salvare le palme del Viale Roma e di Marinella di Selinunte, zona porto. L’idea “salva la palma” è venuta a Mario Chiofalo, adesso pensionato, che da cinquanta anni è residente in una palazzina del Viale Roma: ”Quando sono venuto ad abitare in questa zona, ancora le palme non erano state piantate. Fu il sindaco di allora Pippo Piccione nel 1969 a interrarle. Purtroppo in questi ultimi tempi mi sono reso conto assieme a tanti amici e cittadini che circa una decina di palme erano state attaccate irrimediabilmente dal punteruolo rosso. Visto che da anni non si provvede al loro trattamento mi sono recato dal commissario Salvatore Caccamo presentando apposita richiesta di adozione, che mi è stata concessa nei giorni scorsi.

  • A7 spazio disponibile
  • Immediatamente per amore della città come dice lo stesso Mario Chiofalo: ”è partita la ricerca di fondi, con offerte libere da parte dei residenti e di qualche commerciante per ripulire il fogliame secco delle circa sessanta palme ‘adottate’, comprese quelle di piazza della Repubblica e di piazza Matteotti". La convenzione prevede anche la discerbatura delle aiuole, la potatura e il trattamento dei prodotti fitosanitari, quest’ultimi a carico del Comune, come precisa il geometra Alessandro Graziano dell’ufficio del Verde Pubblico.

    Intanto la ditta 'Nino Zito' ha iniziato già da ieri a tagliare il fogliame secco che verrà recuperato dagli operari della Ditta Dusty. Un “atto di cuore” aggiunge Mario Chiofalo, sperando che altri contribuiscano all’iniziativa di salvare le palme, che chiaramente ha un costo di circa 3.000 euro, quasi 50 euro a palma. Lo stesso Chiofalo da anche il suo cellulare 334/1255611 per essere magari raggiunto da persone che spontaneamente vogliono contribuire all’iniziativa di salvare le piante di palma di una Castelvetrano che si chiamava ”Palmosa civitas”.

    A Marinella l’imprenditore caseario Mariano Ferraro (in foto) ha siglato l’accordo con la civica Amministrazione di prendersi cura delle sette palme della piazza Scalo di Bruca e già ha effettuato la potatura e si occuperà presto, dopo avere concordato con l’Ufficio del Verde Pubblico di disinfettare le piante. Un lavoro, che afferma lo stesso imprenditore: ”ha visto la collaborazione dei fratelli Nicola e Peppe Russo e di Peppe Curiale.” Un po’ pochini visto anche le attività commerciali che insistono sulla piazza.

    Nelle vicinanze della piazza in uno slargo nei pressi delle scalinate che portano a monte della borgata due palme sono state “distrutte” dal punteruolo rosso e si spera che vengano al più presto estirpate per evitare di vedere il triste spettacolo che offrono ai turisti che passano proprio per quelle scalinate.

    Nella foto Mario Chiofalo accanto alle palme del viale Roma.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

  • a4 Tribunale banner
  • A4 belice express
  • A4 apl legnami
  • a4 caseificio sacco
  • Non solo sport sconti inverno 2019
  • a4 suprema viaggi
  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti

    P1 unicusano