• A 3 Baglio trinità
  • A3 coffe outlet

"Il prossimo Sindaco dovrà fare tanto ma anche i cittadini rispettino i loro doveri". Lettera aperta alla Città

di: Amedeo Falzone - del 2019-04-14

Immagine articolo: "Il prossimo Sindaco dovrà fare tanto ma anche i cittadini rispettino i loro doveri". Lettera aperta alla Città

Mancano ormai pochissimi giorni alla consultazione popolare per la nomina del nuovo Sindaco e dei nuovi Amministratori del Comune di Castelvetrano. Ormai si cerca, in città, di lasciare definitivamente alle spalle un passato burrascoso e mortificante per un Paese che, prima di cedere le armi all'onta del rovinoso declino, era stato, e non sembri presuntuoso sostenerlo, il fiore all'occhiello della provincia di Trapani, nonostanti mafia e massoneria.

  • A7 spazio disponibile
  • Ora come ora, noi cittadini (anch'io, non residente, mi considero tale), nutrendo sempre un amore profondo e viscerale per questa terra ignominiosamente abbandonata al suo destino, non possiamo che piangere, nella spasmodica  attesa di un domani migliore. "Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice nella miseria....." Quanta verità, quanta nostalgia, in queste poche parole del Sommo Poeta! 

    Ora, finalmente, sta arrivando prer i castelvetranesi l'ora fella riscossa, il momento magico, si spera, di una ripresa, per quanto si voglia lenta, faticosa e sudata, ma assai ricca di orgogliosa speranza. Ma quali saaranno i compiti che il nuovo Sindaco ed i suoi Aiutanti doranno affrontare, insieme a noi  cittadini per uscire dal baratro e per dare un deciso colpo di spugna alle rovinose storture delle Amministrazioni tel tempo che fu?

    Esulano dalle nostre intenzioni ipotesi, suggerimenti e consigli in merito al delicato argomento; ci limiteremo, pertanto, ad illustrare brevemente, a semplice titolo di pro- memoria, le urgenze più salienti di cui abbisogna Castelvetrano nell'immediato futuro, sempre, maturalmente, in stretta collaborazione tra cittadini ed Istituzioni perchè, da soli, non si va da nessuna parte.

    Cominciamo dal Comune che, se vuole andare lontano, deve pensare, in primis, a rinnovarsi dall'interno come mentalità e comportamento. Bisogna che i dipendenti, finalmente, riescano a comprendere che il palazzo di città non è la loro casa nè quella del Sindaco, ma è la casa di tutti i cittadini che, in qualunque momento, devono trovarvi accoglienza e signorilità, disponibilità, attenzione e rispetto.

    Sarà, quindi, compito del nuovo sindaco e dei suoi collaboratori l'esercizio di un'attenta sorveglianza sul personale, tenendo presente che è sempre l'occhio del padrone che ingrassa il cavallo.

    I doveri "esterni" dei nuovi eletti li conosciamo tutti: dalla conservazione del patrimonio edilizio ed artistico della città, all'incremento del lavoro e delle possibilità di inserimento dei giovani, dallo sviluppo economico, culturale, commerciale ed agricolo del paese, alla difesa dei servizi essenziali per la salute pubblica e, insomma, dall"affrontare apertamente tutti i problemi che limitano fortemente lo sviluppo economico e culturale  di Castelvetrano, alla loro immediata risoluzione.

    Anche i cittadini, però, hanno il preciso dovere di fare la loro parte, mantenendo pulita e decorosa la città, pagando regolarmente i servizi che si ricevono, rispettando scrupolosamente le regole di civiltà ed educazione e, soprattutto, partecipando fisicamente alle consultazioni elettorali per la scelta degli amministratori preferiti.

    Il voto, libera espressione di volontà, è un diritto-dovere dal quale nessuno dovtebbe sottrarsi, perchè, spesso e volentieri, il non votare produce effetti fortemente negativi o, addirittura, opposti al nostro effettivo volere. Votare non significa fare politica, ma vuol dire partecipare alla vita politica, anche senza l'appartenenza ad un Partito. A questo punto, amici lettori, non ci resta che attendere: il cammino della speranza sta per cominciare!

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

    p1 stockato