• a3 scuola rotolo
  • A3 coffe outlet

La storia della biblioteca di Salemi e il merito dell’illustre Simone Corleo

del 2019-12-05

Immagine articolo: La storia della biblioteca di Salemi e il merito dell’illustre Simone Corleo

La Biblioteca di Salemi è stata fondata il 3 novembre 1860 grazie a Simone Corleo (1823-1891, illustre salemitano Rettore della Regia Università di Palermo e Deputato al Parlamento Nazionale), allora capo dell'Amministrazione Comunale di Salemi liberata da Garibaldi, il quale intendeva così mettere al sicuro i libri che gli Ordini Religiosi (in particolare Cappuccini e Gesuiti) non avevano potuto trasferire quando, con l'arrivo di Garibaldi a Salemi, avevano chiuso i loro Conventi. La prima sede della Biblioteca fu in alcuni locali del Convento di Sant'Agostino ed il primo Bibliotecario fu Gaetano Corleo, Priore di quel Convento nonché fratello dello stesso Simone.

  • a7 fratelli clemente
  • Nel 1934 la Biblioteca fu trasferita in alcuni vani a piano terra del Castello Normanno dove rimase fino al 1984, anno in cui per consentire i lavori di consolidamento della millenaria struttura danneggiata dal sisma del '68, tutto il materiale librario ed archivistico venne trasferito negli attuali locali già appartenuti alle Clarisse nell'ex complesso monumentale di Santa Chiara. Ricca per quantità e preziosità dei volumi custoditi, ha un patrimonio librario di circa 100.000 opere, un ricco archivio di documenti storici, e custodisce preziosi cinquecentine e seicentine (libri stampati nel XVI secolo). E' la seconda biblioteca più importante della Provincia di Trapani dopo la Fardelliana.

    Fonte: tesoridelterritorio.it

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

    p1 catalanotto Natale
    p1 trer