• A 3 Baglio trinità
  • A3 coffe outlet

Cvetrano è il 3°comune di Sicilia ad aver adottato la Carta Nazionale del Paesaggio. Intervista all'Ass.Oddo

di: Federico Indelicato - del 2019-08-13

Castelvetrano è il terzo comune della regione Siciliana ad aver adottato la Carta Nazionale del Paesaggio, atto che insieme all'adozione della Carta dei Comuni Custodi della Macchia Mediterranea, traccia un solco indelebile da cui ripartire per la bellezza e l'identità del territorio.     

  • a7 fratelli clemente
  • La Carta Nazionale del Paesaggio, elaborata dall’Osservatorio nazionale per la qualità del paesaggio, è il risultato di un lungo percorso di lavoro e di riflessione racchiuso negli Stati Generali del Paesaggio del 26 e 27 ottobre 2017. Raccogliendo le numerose e qualificate riflessioni compiute nelle due giornate di lavoro, essa è diventata un vero e proprio programma per il Paesaggio. 

    La redazione di Castelvetranonews ha posto delle domande all'Assessore alla Rigenerazione Urbana del Comune di Castelvetrano, Prof. Arch. Maurizio Oddo, che ha fortemente voluto e promosso gli atti deliberativi per questo straordinario risultato per Castelvetrano.

    E' vero che Castelvetrano è il terzo comune della Sicilia, che ha aderito alla Carta Nazionale del Paesaggio?

    "Assolutamente si e, nella qualità di Assessore alla Rigenerazione Urbana, non posso che essere orgoglioso di questo importante risultato. Un obiettivo significativo, soprattutto se si considera che i primi due comuni siciliani, Ucria e Montalbano Elicona, che hanno aderito, appartengono all'area messinese. In questo modo, la nostra partecipazione diventa espressione pilota per l'intera area occidentale."   

    Quali sono i benefici che ne trarrà la comunità?

    "Insieme alla adozione della Carta dei Comuni Custodi della Macchia Mediterranea - altro obiettivo raggiunto dalla Amministrazione castelvetranese - la Carta Nazionale del Paesaggio segna una linea importante di partenza nella corretta direzione della Bellezza e della Identità del nostro Territorio.

    Essa, d'altro canto, si rivolge a quanti hanno, come noi, responsabilità di governo locale - ma questo vale per i diversi livelli istituzionali - in modo da potere indicare e partecipare a una strategia nazionale per il paesaggio.

    Ciò con l’obiettivo, ormai improcrastinabile, che il paesaggio italiano venga finalmente messo al centro di tutte le politiche pubbliche di sviluppo, e non solo di quelle di tutela come fino ad ora è stato. Si tratta di un obiettivo ambizioso, allo stesso tempo doveroso, se si vuole salvare il paesaggio, quale contesto in cui le comunità vivono, e farne al contempo strumento di sviluppo, coesione, legalità, educazione e formazione.

    Soprattutto in un Territorio così variegato e complesso come quello di Castelvetrano, caratterizzato dal Paesaggio storico di Selinunte, dalla straordinaria campagna circostante e dal cangiante mare degli Ulivi che arriva a lambire le coste.   

    Quali gli impegni?

    In un momento di grave crisi ambientale, planetaria, come quella che stiamo attraversando diventa compito della cosiddetta società civile, e in particolare delle Amministrazioni locali - coadiuvate dalle Associazioni ambientaliste, specie di quelle che già siedono al tavolo dell’Osservatorio nazionale - sollecitare la promozione di quanto puntualmente indicato dalla Carta Nazionale del Paesaggio.

    Ciò non rappresenta solo un auspicio ma dovrebbe essere avvertito come un dovere civile affinché il principio fondamentale richiamato nell’art. 9 della Costituzione trovi quotidiana attuazione.

    Infine, mi consenta di ringraziare gli amici della Carta dei Comuni Custodi della Macchia Mediterranea e, in particolare, Francesco Cancellieri che, insieme a me, ha seguito con trepidazione le varie fasi di approvazione.

    La redazione di Castelvetranonews ringrazia l'Assessore alla Rigenerazione Urbana del Comune di Castelvetrano, Prof. Arch. Maurizio Oddo, per la gentile disponibilità.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

    p1 stockato