• cse a3
  • A3 dottor Gianni catalanotto

Via plastiche e rifiuti dalla foce del Modione. Volontari in azione stamane a Selinunte

del 2020-09-06

Volontari Sono stati circa 20 i volontari che hanno raccolto l'invito per la pulizia della foce del fiume Modione che si è tenuta stamattina. Uno scorcio incantevole di paesaggio a ridosso dei templi di Selinunte ha fatto da sfondo durante la pulizia durata circa due ore.  La maggior parte dei rifiuti raccolti consisteva in resti di gabbiette di polistirolo, impiegate dai pescatori, e in molte bottiglie di plastica abbandonate.

  • scarpinati a7 giugno
  • Ma anche ciabatte, lattine, bottiglie di birra, sono stati trovati tra le canne sulle rive suggestive del fiume. Le plastiche non solo deturpano l’ambiente, ma vanno a danneggiare la fauna, in quanto le specie marine possono soffocare. Considerando che, tali plastiche vengono depositate sulle rive dal mare, esse diventano rifiuti speciali, secondo la legge Balduzzi.

     

    A raccogliere l’invito i due noti ambientalisti castelvetranesi Giovanni Incerto e Mimmo Di Bella di Legambiente, ma anche una studentessa. Tra la compagine dei volontari, era presente una signora inglese residente a Triscina e anche una studentessa di Trapani in vacanza. Presenti attivisti del M5S, alcuni consiglieri, due assessori e alcuni componenti dei Rangers.

    Si ringrazia il direttore del parco archeologico dott. Agrò per aver concesso l’accesso all’area ai volontari e a due mezzi dei Rangers, non utilizzati.

    I numerosi sacchi di rifiuti sono stati differenziati, raccolti temporaneamente presso il lido Mokambo e saranno recuperati domani dalla Sager. A breve, sarà presentata una conferenza sul tema, al fine di sensibilizzare la collettività.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 villa catalanotto