• a3 generali
  • A3 dottor Gianni catalanotto

Nocellara del Belice, anno nuovo problemi vecchi: Rosalia Ventimiglia a favore dei produttori del Belice

del 2022-09-20

Immagine articolo: Nocellara del Belice, anno nuovo problemi vecchi: Rosalia Ventimiglia a favore dei produttori del Belice

 “ Il lavoro in agricoltura  è un punto fondamentale per la legalità e lo sviluppo. Lavorare senza portare soldi a casa è inaccettabile”  La prossima campagna olivicola sta per nascere e per i produttori non sono giorni sereni. È un'annata già difficile per l'olivicoltura italiana, a causa delle alte temperatura e la siccità che rischiano di compromettere la prossima campagna di raccolta. Le prime stime di Cia-Agricoltori Italiani sono di un calo del 30% per il 2022-23 rispetto alla campagna precedente nelle principali regioni del Sud Italia, Sicilia compresa. A tutto questo, va ad aggiungersi il solito  problema  del prezzo delle olive all’albero che ancora, dalle nostre parti viene gestito in modo arcaico e lontano da un concetto di filiera. Diversi agricoltori, mi fanno sapere che, alcune aziende del settore hanno già fatto intendere che il prezzo delle olive potrebbe addirittura ridursi valutazione, nel complesso, non terrebbe conto del notevole aumento dei costi di carburanti, fertilizzanti e acqua. La loro strategia sul prezzo, troverebbe delle ragioni anche sulla diminuzione delle esportazioni verso gli USA . Analisi difficile da accettare per chi lavora in campagna tutto l’anno e aspetta il mese d’ottobre come l’aria che si respira.  Il problema purtroppo è complesso e la Regione Siciliana deve fare di più per difendere gli interessi di chi lavora in questo settore. Ancora una volta , tutte le criticità della filiera che definire “disorganizzata” non è per nulla esagerato, vanno a ripercuotersi sulla pelle degli agricoltori. Come dire: “ tutti i problemi li pagano i più deboli”. Un quadro simile è inaccettabile. Se ne parla da decenni ma i problemi del settore sono sempre li. Tante chiacchiere e pochi fatti. Che fine hanno fatto i consorzi? Per anni sono stati spesi soldi per valorizzarli. Risultati? Davvero pochi Quanto può durare un’azienda agricola che non produce reddito e rischia pure di rimetterci? Continuando a non marginare, molti olivicoltori , stremati, abbandoneranno le terre. Un dramma che va evitato e che potrebbe coinvolgere migliaia di famiglie nel Belice. L’olivicoltura, così come la produzione di vino è tra i miei obiettivi programmatici. Un territorio si rappresenta , partendo dai problemi quotidiani della gente. I salotti , le passerelle le “leonate” su Facebook non portano nulla. La  crisi   dei mercati internazionali non può essere scaricata solo su chi va in campagna o sulle aziende olivicole. I produttori vanno tutelati e i trasformatori del settore, sostenuti in questo grave momento di crisi energetica.      Il prossimo governo regionale dovrà impegnarsi per questo settore . Se sarò eletta, le questioni agricole saranno ai primi posti della mia agenda di lavoro. In questi giorni, ho raccolto le preoccupazioni di molte mogli di agricoltori. Vedere donne in pensiero per il futuro delle loro famiglie, mi fa star male. Se la politica vuole essere veramente credibile  e tale da riconquistare la fiducia della gente, non può e non deve  lasciare da parte nessuno.

Spazio autogestito da Rosalia Ventimiglia commissario coordinatrice della nuova DC di Castelvetrano candidata alle elezioni regionali del 25 settembre 2022

  • clemente a7 novembre 2021
  • Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter