• A3 dottor Gianni catalanotto
  • cse a3

Anche Marinella ha il suo pesce “mangia plastica": grazie al Rotary E.Club Distretto 2110

di: Alessandro Indelicato - del 2020-06-06

Anche Selinunte, grazie ad una donazione del Rotary E.Club Distretto 2110 ha il suo "Flavofish" ossia il pesce mangia plastica.Il simbolo della lotta all’inquinamento dell’estate del 2020 è la scultura a forma di animale marino che, su diverse spiagge italiane, funge da contenitore per il recupero della plastica. 

  • scarpinati a7 giugno
  • L’iniziativa, rivolta a proteggere l’ambiente, serve a sensibilizzare la raccolta differenziata della plastica e limitare l’inquinamento. 

    Il pesce mangia plastica è un grande passo verso la tutela del territorio, quel bene comune che tutti abbiamo il dovere di proteggere sensibilizzando turisti e residenti.

    Oggi pomeriggio, alla presenza del Vice Sindaco Virzì, dell'Assessore al Decoro Urbano Barresi, del Presidente del Consiglio Avv. Cirrincione, dell'Assessore  alla Libertà Urbana Cappadonna è stato installato sulla spiaggia selinuntina con lo scopo di raccogliere rifiuti che spesso e volentieri vengono abbandonati sulla spiaggia causando dispersione di microplastiche in mare.     

    "Il pesce mangia plastica - sottolinea il Vice Sindaco Virzì - è parte della grande iniziativa che da qualche tempo sta scuotendo ogni parte del mondo.

    La lotta alla plastica e ai suoi effetti dannosi nell'ambiente è ormai cominciata e aderendo abbiamo voluto dare un segnale concreto di amore verso la tutela del nostro amato territorio e delle spiagge che sono il nostro oro.

    Un grazie sincero, a nome dell'intera amministrazione, esprimo al Rotary E-Club Distretto 2110, per noi è un vero piacere poter contribuire con un gesto concreto, sinonimo di vera amicizia e amore per la nostra terra, che ci auguriamo possa fungere da stimolo per tante Associazioni e Club locali".

    "Plastic Free è un tema caro a tutti, non è solamente un obiettivo del Distretto Rotary 2110 Sicilia e Malta – ha dichiarato l'Arch. Giuseppe Bua -. Sensibili alla tutela dell’ambiente, abbiamo deciso di donare la struttura a forma di pesce, per far sì che tutta la plastica usata nelle spiagge non finisca in mare. Ritengo sia un modo simpatico, e speriamo efficace, per ricordare alla comunità che non possiamo mancare di rispetto, ancora, alla natura”.

    Il Rotary E-Club Distretto 2110 (formato da soci di diversa provenienza territoriale) ha effettuato la donazione al Comune di Castelvetrano in occasione della Giornata dell'azione mondiale End Plastic Soup. Si tratta della giornata di sensibilizzazione ambientale volta alla riduzione totale delle plastiche. Il Presidente Sebastiano Fazzi ringrazia l’Amministrazione del Comune di Castelvetrano per la grande disponibilità e celerità dimostrata al fine di realizzare il progetto, dimostrando altresì ampia sensibilità al tema del decoro cittadino e all’ambiente, nonché i suoi 4 soci castelvetranesi dell’E.Club Distretto 2110: Giuseppe Bua, Eva De Luca, Vincenzo Di Stefano, Alberto Firenze. Questa è la terza installazione dell’E-Club Distretto 2110 che ha provveduto a donare l’opera a 3 città site in ognuna delle tre coste siciliane: 1. Cefalù, in collaborazione con il Rotary club di Cefalù; 2. Catania, come supporto al progetto distrettuale “Plastic Free Water” dei Rotary Club dell’area etnea; 3. Castelvetrano, collocata a Marinella di Selinunte. L’amministrazione comunale sta valutando l’idea di realizzarne un altro a forma di sardina, simbolo di un eccellenza del nostro territorio.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 villa catalanotto