• l'ancora
  • A3 coffe outlet

Attestati di stima e solidarietà per Giuseppe Barcellona dopo la scarcerazione

del 2019-05-11

Immagine articolo: Attestati di stima e solidarietà per Giuseppe Barcellona dopo la scarcerazione
  • A6 - Spazio Disponibile
  • Continuano gli attestati di stima per Giuseppe Barcellona, carabiniere di Palermo ma in servizio da anni a Castelvetrano, accusato di rivelazione di segreto d’ufficio ma scarcerato dal Tribunale del Riesame di Palermo. La tesi difensiva sostenuta dai legali del carabiniere, Avv. Gianni Caracci e Avv. Enzo Basile, è stata accolta ed è decaduta l'accusa che lo aveva portato ad essere arrestato. E' stata mantenuta, invece, l'accusa di accesso abusivo al sistema informatico. 

  • A7 spazio disponibile
  • Tanti gli attestati di stima sul web e non solo per Giuseppe Barcellona e la sua Famiglia che gli era stata sempre vicina. In tanti non avevano mai creduto alle accuse che gli erano state rivolte e che lo avevano portato all'arresto. Dopo 23 giorni di carcere una foto lo ritrae, seppur provato nell'animo, ma orgoglioso di essersi tolto di dosso una accusa infamante. Un pensiero in favore di Barcellona lo ha rivolto anche Serena Navetta che ha fatto un ritratto dell'uomo, ancor prima che Carabiniere, che riportiamo per intero di seguito:

    "Giuseppe é un carabiniere di Castelvetrano, con una lunga ed esemplare carriera alle spalle. Decenni e decenni della propria vita devoti al proprio lavoro, nel Ros, nella difficile ricerca e cattura di Matteo Messina Denaro. Uragano lui, una forza inarrestabile di legalità, coraggio e tenacia. Un carabiniere degno del cammino di Capitano Ultimo, del Comandante Alfa. Un carabiniere degno di stima e fiducia.

    Una notte si è visto tradito dall'Istituzione a cui aveva dedicato la sua vita. Una notte é stato arrestato con assurde accuse, di essere stato una talpa in favore di Matteo Messina Denaro, sì proprio lui, l'uomo che aveva cercato in tutta la sua carriera.

    Un paradosso assurdo, un'accusa ignobile, un modo per fermarlo indegno.  23 lunghi giorni in carcere. 23 lunghe notti. 23 giorni rubati alla sua vita, al suo lavoro, alla sua meravigliosa famiglia. Giuseppe è uscito dal carcere perché le accuse erano illogiche, incredibili, inesistenti. Una situazione inverosimile. Vergognosa. Imperdonabile. Oggi siamo tutti Carabiniere Giuseppe Barcellona. #iosonocarabinieregiuseppebarcellona

    La città di Castelvetrano, la società onesta ringrazia il lavoro condotto dal carabiniere castelvetranese Barcellona, per essersi speso a rischio della propria vita, insieme ai suoi colleghi, per una società migliore".

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

  • H2 conad
  • H2 6 store
  • A4 europee candidato Cicu
  • Non solo sport sconti inverno 2019
  • a4 montalto
  • A4 fratelli clemente
  • a4 caseificio sacco
  • a4 Toy's village
  • A4 - Pierrot Selinunte
  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti

    P1 effeviauto