• A3 dottor Gianni catalanotto
  • cse a3

Crolla la casa di campagna dell'illustre pittore cvetranese Gennaro Pardo

di: Vincenzo Napoli - del 2021-11-24

Immagine articolo: Crolla la casa di campagna dell'illustre pittore cvetranese Gennaro Pardo

Il centro urbano di Castelvetrano ed il suo territorio sono ricchi di edifici storico monumentali di grande prestigio. Nel centro storico possiamo ricordare il palazzo Frangipane, il palazzo Sciacca-Di Stefano, il palazzo Signorelli, la torre Giglio ecc. ecc.; nel territorio ricordiamo il Castello di Bigini, l’Aironera, la torre Mendolia, il baglio Cusa e tanti altri.

  • clemente a7 novembre 2021
  • Oltre questi edifici molto rilevanti ve ne sono altri di più modeste dimensioni e meno appariscenti ma che hanno contrassegnato il territorio ed hanno avuto una certa rilevanza storico affettiva per i castelvetranesi. Purtroppo gran parte di questi edifici, sia del centro urbano che del territorio, oggi sono fatiscenti e stanno scomparendo a causa di incuria e crolli.

    Uno di essi, di modeste dimensioni, si trova in contrada Fontanelle lungo la vecchia strada reggia che porta a Mazara. Si tratta della casa di campagna del più illustre pittore che Castelvetrano abbia avuto a cavallo tra la fine dell’Ottocento ed i primi decenni del Novecento: Gennaro Pardo.

    Per eventuali notizie sul pittore consultare il libro di Davide Camporeale “Riscoprire Gennaro Pardo” o l’articolo su internet “Nel ricordo di Gennaro Pardo, artista dimenticato ….” di Salvatore Di Chiara. Già in un articolo pubblicato in questo blog il 22-2-2017 si era parlato del grave stato di degrado in cui versava la casa Pardo e si auspicava qualche intervento per evitarne il crollo o per recuperarla.

    Ebbene da allora non si è mosso, come si suol dire, un dito o una foglia, col risultato che una parte dell’abitazione, come preventivato, è crollata. Il crollo è avvenuto il primo novembre scorso, ed ha interessato il vano scala e parte anteriore del prospetto.

    La casa costruita su una leggera altura, era semplice con un alto terrazzino sopra il vano scala da cui si godeva un amplissimo panorama a 360 gradi. Forse Pardo quando, da lassù, guardava il panorama traeva lo spunto o l’ispirazione per realizzare alcune delle sue opere.

    Purtroppo, la casa, ulteriormente compromessa, che ricade sul ciglio di una stradina interpoderale, minaccia anche l’incolumità delle persone che debbono raggiungere le abitazioni che si trovano dopo di essa.

    Per concludere: sta scomparendo un’altra testimonianza della storia e della cultura castelvetranese senza che si riesca ad intervenire in tempo per evitare che ciò accada. Adesso rimane in piedi soltanto la casa Pardo del centro urbano di via V. Emanuele col tetto crollato e transennata. Chissà, forse fra breve assisteremo impotenti anche al suo completo crollo. Peccato!

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

  • H2 conad
  • Macelleria Sciacca A4
  • Mondadori a4
  • a4 autoservizi salemi
  • a4 lisciandra
  • Centro estetico Bluma
  • piazza natale 2021
  • Non solo sport autunno 2021
  • Olimpo
  • Belicittà eventi dicembre 2021
  • edil ambiente mbi
  • La vera storia della guerra di Troia 18 Dicembre
  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti

    p1 villa catalanotto