• A3 dottor Gianni catalanotto
  • cse a3

CVetrano: grazie a Libera, Comune e Scozzari arriva l'acqua per i migranti accampati nell'ex cementificio

del 2020-04-29

Da diversi anni il Coordinamento Provinciale ed il presidio di Castelvetrano di Libera cercano di contribuire a trovare soluzioni per migliorare le condizioni di vita dei lavoratori stagionali stranieri che ogni anno si ritrovano a Castelvetrano e a Campobello di Mazara in occasione della raccolta delle olive.

  • clemente a7 novembre 2021
  • Questi lavoratori di origine africana subsahariana sono perlopiù provenienti dal Senegal, dal Gambia e dal Mali e da diversi anni vivono sul territorio nazionale italiano. La maggior parte di questi ha, infatti, il regolare permesso di soggiorno.

    Negli ultimi anni però anche dopo il periodo della raccolta delle olive diversi lavoratori rimangono nei territori di Castelvetrano e Campobello perché impiegati nelle raccolte stagionali di prodotti agricoli. Certamente sottopagati, certamente sfruttati, in più non hanno una casa alloggio che li possa ospitare.

    Negli anni scorsi si erano accampati nei pressi del quartiere erbe bianche di Campobello di Mazara mentre da un po' di tempo a questa parte invece hanno trovato alloggio nell’ ex-cementificio “Calcestruzzi Selinunte” al confine tra Castelvetrano e Campobello di Mazara.

    Qui in una situazione fatiscente e ai limiti della sopravvivenza vivono circa 70 lavoratori privi di ogni sostentamento e di ogni servizio. Infatti, non hanno acqua, non hanno luce, non hanno servizi igienici.

    Qualche mese fa prima che scoppiasse la pandemia, il sindaco Alfano aveva optato per lo sgombero dell’ex cementificio salvo poi sospendere l'ordinanza comprendendo che la situazione per questi ragazzi non sarebbe certamente migliorata.

    Nei giorni scorsi il primo cittadino, che in una intervista aveva sottolineato come devono essere i datori di lavoro a provvedere agli alloggi di questi lavoratori, si era reso disponibile ad un rifornimento periodico di acqua, a patto che i volontari di Libera si fossero occupati dei contenitori.

    Già lo scorso sabato, un gruppo di volontari aveva fatto portare al campo otto serbatoi da mille litri ciascuno, donati da Giuseppe Scozzari. Ieri il Comune ha provveduto a riempire i serbatoi con un’autocisterna.

    “Coerente con la parola data, ha dichiarato il coordinatore provinciale di “Libera” Salvatore Inguì, il sindaco ha immediatamente provveduto a riempire i serbatoi. Con immensa gioia da parte dei ragazzi africani che così finalmente posso usufruire di acqua potabile sul posto, con la quale possono lavarsi, cucinare e bere ed evitare di farsi km e km ad andare e tornare con fatiscenti bidoni da riempire.

    Questo per noi è solo un primo passo in quanto tra settembre e ottobre arrivano in centinaia di lavoratori e rimane sempre aperta la questione di come ospitarli al meglio per preservare la loro dignità di lavoratori e di esseri umani”.

    Lo stesso Giuseppe Scozzari in merito all'iniziativa ai nostri microfoni ha dichiarato: "Mi chiamò Suor Luisa per sapere se conoscevo qualcuno che avesse dei contenitori di acqua, ho subito pensato a dei contenitori non utilizzati.

    Abbiamo fatto un sopralluogo presso il cementificio e nonostante penso che 8000 litri siano appena sufficienti per settanta persone ritengo che sempre qualcosa in più del niente in cui vivono.

    Bisogna ripensare tutto lo stato sociale. Troppe le carenze nella società e di certo serve unire le forze per quello che ognuno può fare e questo può diventare tanto".

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

  • H2 conad
  • Mondadori a4
  • a4 lisciandra
  • Non solo sport autunno 2021
  • Belicittà eventi dicembre 2021
  • a4 autoservizi salemi
  • Centro estetico Bluma
  • piazza natale 2021
  • Macelleria Sciacca A4
  • Olimpo
  • La vera storia della guerra di Troia 18 Dicembre
  • edil ambiente mbi
  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti

    p1 villa catalanotto