• cse a3
  • A3 dottor Gianni catalanotto

"Trombe d'aria e disastri naturali sempre più frequenti. Eppure con piccoli gesti potremmo dare il nostro contributo"

del 2021-11-24

Immagine articolo: "Trombe d'aria e disastri naturali sempre più frequenti. Eppure con piccoli gesti potremmo dare il nostro contributo"

Cresce, di anno in anno, il numero degli eventi estremi e dei comuni colpiti in Italia. Dal 2010 al 1 novembre 2021 sono stati registrati 1.118 eventi meteorologici estremi, 133 solo nell'ultimo anno. I comuni colpiti sono stati 602 comuni e le vittime 261. È la fotografia scattata dal rapporto dell'osservatorio Città Clima 2021.

  • clemente a7 novembre 2021
  • Record di caldo, piogge intense, grandinate estreme, violente trombe d'aria e alluvioni: in Italia l'impatto dei cambiamenti climatici è sotto gli occhi di tutti e i dati sull'accelerazione di questi fenomeni sono sempre più preoccupanti, afferma Legambiente, precisando che in dieci anni "si sono verificati 486 casi di allagamenti da piogge intense, 406 casi di stop alle infrastrutture da piogge intense con 83 giorni di stop a metropolitane e treni urbani, 308 eventi con danni causati da trombe d'aria, 134 gli eventi causati da esondazioni fluviali, 48 casi di danni provocati da prolungati periodi di siccità e temperature estreme, 41 casi di frane causate da piogge intense e 18 casi di danni al patrimonio storico".

    Nelle aree della Sicilia orientale e della costa agrigentina "sono stati numerosi i record registrati nel corso del 2021: a Siracusa l'11 agosto, si è raggiunto il record europeo di 48,8 gradi centigradi, nel catanese e siracusano in 48 ore si è registrata una quantità di pioggia pari ad un terzo di quella annuale. Inoltre, proprio questa parte dell'isola è stata teatro di devastazione a seguito del medicane Apollo".

    Pe ridurre l’impatto dei cambiamenti climatici è necessario l’impegno globale congiunto di imprese e istituzioni ma anche i cittadini possono svolgere un ruolo chiave, a partire dai più piccoli gesti quotidiani. Diminuire il proprio impatto sull’ambiente è infatti una questione di buone abitudini. Sono molte le scelte che tutti noi possiamo compiere ogni giorno per contrastare i cambiamenti climatici.

    Sul punto pubblichiamo un’interessante riflessione di una nostra lettrice Carla Prinzivalli:

    “Che ci sia stata una tromba d'aria nei pressi del mio paese mi preoccupa molto.

    Ma di più mi preoccupa il fatto che tutti quanti stiano gridando alla catastrofe, che molti abbiano dedotto che siamo vittime di un cambiamento climatico lampante, quando è altrettanto lampante che gran parte delle persone che arrivano a queste constatazioni sono le prime che se le vedi passeggiare sul lungomare non esiteranno nemmeno un momento a buttare il fazzoletto utilizzato per terra.

    Quindi per favore pensiamoci tutti, ma non solo quando si avvicina una tromba d'aria, pensiamoci ogni giorno.

    Pensiamoci quando per spostarci di 200 metri prendiamo l'auto.

    Pensiamoci quando ci fumiamo la sigaretta e buttiamo la cicca per terra.

    Pensiamoci quando, "Vabbè metti tutto nell'indifferenziato, tanto che problema c'è?"

    Pensiamoci quando siamo orgogliosi di lavorare la terra e poi per disfarci del materiale utilizzato per fare le serre, piuttosto che smaltirlo in maniera corretta (perché è troppa fatica) lo bruciamo nottetempo diffondendo particelle tossiche da inalare in tutto il territorio circostante.

    Pensiamoci quando in estate ce ne andiamo a fare i picnic in spiaggia con tutta la famiglia e portiamo giù quantitativi di vettovaglie che farebbero impallidire un reggimento, ma a fine giornata siamo troppo stanchi per portare su due sacchetti di immondizia e un materassino bucato (avendo a volte anche il cestino a pochissimi metri).

    Non si sta parlando di gesti eclatanti, ma di cose semplicissime che possono e DEVONO formare parte della nostra quotidianità e della nostra mentalità.

    Sicuramente la situazione non cambierà in poco tempo, ma se nella quotidianità della nostra vita possiamo fare qualcosa che d'altro canto non ci costa molto, perché non provarci?”

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

  • H2 conad
  • Macelleria Sciacca A4
  • a4 lisciandra
  • Non solo sport autunno 2021
  • Mondadori a4
  • Belicittà eventi dicembre 2021
  • Centro estetico Bluma
  • Olimpo
  • a4 autoservizi salemi
  • piazza natale 2021
  • edil ambiente mbi
  • La vera storia della guerra di Troia 18 Dicembre
  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti

    p1 villa catalanotto