• cse a3
  • A3 dottor Gianni catalanotto

Partanna, un servizio di videosorveglianza per reprimere l'abbandono indiscriminato di rifiuti

di: Federico Pier Paolo Indelicato - del 2018-01-02

Un kit di videosorveglianza mobile per contrastare il malcostume dell'abbandono indiscriminato di rifiuti nelle aree pubbliche del Comune. È il nuovo strumento di cui si è dotata l’amministrazione comunale per scoraggiare trasgressori e incivili.

  • scarpinati a7 giugno
  • L’attrezzatura è mobile, autonoma, mimetizzabile e a tenuta stagna, con supporto orientabile per videocamera e con un modulo 4G per la visione da remoto. Il kit sarà dotato di un  illuminatore per consentire la ripresa durante le ore notturne, di una sim dati da 200 GB mensili e di una gabbia di ancoraggio con catena e almeno due lucchetti. Ad aggiudicarsi il servizio di videosorveglianza la ditta Steam Service di Alcamo. Il costo dell’acquisto è di 3.855,20 euro, ripartiti in 1.700 euro per l’acquisto delle attrezzature per la polizia municipale e di 2.155,20 euro per l’acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature per i servizi di polizia municipale.

    Il sistema di videosorveglianza sarà posizionato nei punti più sensibli della cittadina e a rotazione a tappeto in tutto il territorio. Fra le altre saranno controllate le contrade Santa Lucia, Itria e Giglio e la bretella "Torre di maggio" dalla quale si accede all'uscita autostradale A29.

    L’intento della amministrazione - dichiara il sindaco Nicola Catania - è quello di reprimere la cattiva abitudine di lasciare rifiuti in aree pubbliche vietate attraverso la videosorveglianza che ci si augura possa servire da deterrente per limitare i trasgressori più incalliti”.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 villa catalanotto