• a3 generali
  • A3 dottor Gianni catalanotto

Santa Ninfa: Il sostegno dei crapuloni alla festa della parrocchia; salsiccia e vino a volontà

del 2022-06-18

Immagine articolo: Santa Ninfa: Il sostegno dei crapuloni alla festa della parrocchia; salsiccia e vino a volontà

Una gozzoviglia con tutti i crismi, alimentata da ottanta chili di salsiccia arrostita sulla brace e ovviamente "accompagnata" da vino locale. Questa è stata la festa di chiusura dell'anno pastorale della parrocchia di Santa Ninfa; una festa organizzata da un apposito comitato formato da Luciano Pernice, Antonella La Sala, Silvana Glorioso e Daniela De Priamo.
E dove c'è gozzoviglia non possono mancare i crapuloni della «Combriccola del Blasco», l'associazione laicamente devota al verbo trangugiare, che fa della celebrazione della buona tavola la sua ragion d'essere.
I crapuloni, autotassandosi, hanno contribuito a sostenere economicamente la realizzazione della festa, coadiuvati da un altro sodalizio abituato a spendersi per le delizie del palato, l'associazione «Sapori & saperi».
In questo modo i crapuloni hanno inteso fiancheggiare un loro socio onorario, il parroco di Santa Ninfa don Vincenzo Aloisi. Una parte della salsiccia che è finita puntualmente nello stomaco degli oltre duecento commensali, è stata donata dalla «Centro carne» di Di Benedetto. Musica, brindisi, cassatelle di ricotta, frizzi e lazzi hanno contribuito ad allietare la serata.

  • clemente a7 novembre 2021
  • (Nella foto, i componenti del consiglio direttivo dell'associazione, Michele Gullo, Angelo Li Vigni, Vincenzo Di Stefano, Luciano Pernice, Rosario Pellicane, con, al centro, don Vincenzo Aloisi)

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    P1 EffeviAuto fino all'11 Luglio