• cse a3
  • A3 dottor Gianni catalanotto

A Marinella violati i sigilli della piazza in legno. Duro sfogo dell’Ass. Cappadonna: “La mamma dei cretini è sempre incinta”

del 2020-05-24

Immagine articolo: A Marinella violati i sigilli della piazza in legno. Duro sfogo dell’Ass. Cappadonna: “La mamma dei cretini è sempre incinta”

Terminato il lockdown è tornata in tutta l’Italia la voglia di normalità e di riprendere le vecchie abitudini. Ciò tuttavia non è possibile in toto considerando che esistono ancora delle restrizioni e regole da rispettare. In molte città d’Italia si sono registrati assembramenti e le Forze dell’Ordine hanno avuto il loro bel da fare per garantire l’osservanza della legge.

  • scarpinati a7
  • A Marinella di Selinunte, invece, si è registrata la violazione dei sigilli apposti dalla Polizia Municipale alla piazza in legno per questioni di sicurezza nel frattempo che vengano realizzati i lavori di manutenzione per un importo di 80 Mila Euro.

    Duro lo sfogo dell’Assessore Cappadonna in merito al comportamento di alcuni concittadini che non hanno rispettato i divieti: “Abbiamo visto immagini da tutta Italia di movida, parchi, lidi, spiagge, lungomare, piazze, locali, pub, ristoranti e pizzerie...ovunque persone senza mascherine e assembramenti. Pensavamo che avremmo imparato qualcosa dall'emergenza coronavirus. Ma non è stato così. Abbiamo finito di cantare ai balconi, non scriviamo più andra tutto bene. Perché noi siamo già alla fase " ma ammia che m'interessa!!"

    A Selinunte la piazza lignea è stata nastrata per impedirne l'accesso, sono stati posti 5 cartelli di avviso. Stessa cosa al parco giochi di Castelvetrano. Ma è noto a tutti che la mamma dei cretini è sempre incinta.

    E allora si notano genitori che giocano con i figli sul monopattino all'interno della piazzetta a Selinunte, oppure comodamente seduti all'interno del parco giochi ( dopo avere tolto i nastri) mentre i figli si dondolano all'altalena. Scene patetiche di gente irresponsabile. E finiamola di chiedere i controlli! Finiamola di chiedere le sanzioni.

    Perché quando le forze dell'ordine sanzionano subito dopo troviamo il cretino di turno che su Facebook racconta la sua verità (come abbiamo visto ultimamente) dimenticando di raccontare TUTTA LA VERITÀ! Basterebbe agire con responsabilità di cui l'uomo sembra non esserne più dotato”.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 villa catalanotto