• A3 dottor Gianni catalanotto
  • cse a3

Bar, panifici e pasticcerie in Sicilia potranno restare aperti anche la domenica. Protezione Civile fornisce alcuni chiarimenti

del 2020-05-23

Immagine articolo: Bar, panifici e pasticcerie in Sicilia potranno restare aperti anche la domenica. Protezione Civile fornisce alcuni chiarimenti

(ph. Foto: stetoscopio.net)

La Protezione Civile Sicilia ha diramato una nota attraverso la quale vengono reso noti una serie di chiarimenti. Tra questi la possibilità per pasticcerie, bar e panifici, di rimanere aperti in via discrezionale. In precedenza era stata disposta la chiusura obbligatoria. Stesso discorso per i mercati del contadino dove potrà essere scelto se osservare o meno l'apertura al pubblico nei giomi domenicali e festivi. Resta la chiusura domenicale per supermercati e outlet.

  • clemente edilizia a7
  • Uso della mascherina.  La mascherina è un dispositivo di protezione individuate e suo uso 6 un segno di rispetto per le persona che ci circondano. Portarla sempre con se, anche nei luoghi all'aperto, e indossarla quando non si pud garantire una distanza interpersonale. Pertanto è obbligatorio averla immediatamente disponibile e indossarla quando non sia possibile mantencre adeguata distanza da altri soggetti.

    A titolo esemplificativo. quindi, si percorre una strada isolata non è necessario indossarla, mentre in una strada frequentata  è obbligatorio. L’uutilizzo di mascherina o  di altro strumento di copertura di naso e bocca non èobbligatorio per i bambini al di sotto dei sei anni. 

    Teatri L'art.1, co.I Iett.m) del DPCM del 17 maggio 2020 prevede che "gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatri, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto restano sospesi fino al /4 giugno 2020. Dal 15 giugno 2020. detti spettacoli sono possbili con posti a sedere preassegnari e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatoti con numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all’aperto e di 200 persone per spettacoli in luoghi chiusi per ogni singola sala.

    Con l'espressione "200 persone” per gli spettacoli in luoghi chiusi per ogni singola sala si intendono esclusivamente gli spettatori. 

    Esercizi commerciali. I Sindaci possono disporre con proprie ordinanze il rispetto degli obblighi di distanziamento interpersonale e di tutte le misure di prevenzione dal contagio, L'apertura al pubblico nei giomi domenicali e festivi degli esercizi commerciali siti in luoghi turistici sia in luoghi di culto con eccezione di supermercati e outlet per i quali continua a valere l’obbligo di chiusura. 

    Scuole di danza, Parchi avventura e Parchi acquatici. L'apertura nei giomi domenicali e festivi delle strutture e degli esercizi di cui al presente paragrafo è ammessa, per analogia con la discipline in materia di attivite sportive, a condizione del rispetto integrale, oltre che che delle regole del DPCM dcl 17 maggio 2020, delle prescrizioni di cui alle circolari del Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico prot.16255 del 3 maggio 2020  prot.I9361 del 21 maggio 2020. Nel rispetto delle medesime prescrizioni, è ammessa l'apertura delle Scuole di danze. 

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 villa catalanotto