• A3 - Lola parrucchieri
  • A3 - Magie

Un francobollo per ricordare il sisma del '68. Oggi l'emissione da parte del Ministero dello Sviluppo economico

di: Francesco Graffeo - del 2018-05-16

Immagine articolo: Un francobollo per ricordare il sisma del '68. Oggi l'emissione da parte del Ministero dello Sviluppo economico
  • catalanotto
  • Un'emissione straordinaria per commemorare il 50esimo anniversario del sisma del Belìce. Il francobollo celebrativo sarà emesso oggi dal ministero dello Sviluppo economico. Sarà presentato in due tappe. In provincia di Trapani a Partanna, ed in provincia di Agrigento, in occasione della XXI mostra filatelica sul tema "I paesi del Belìce passato e presente" al Museo della Memoria di Santa Margherita di Belìce alle ore 15.30.

    “Oltre la presentazione del francobollo celebrativo del terremoto della Valle del Belìce nel 50° anniversario, nel valore di € 0,95, avremo anche un annullo speciale” spiega Michele Cicio presidente dell’Associazione Collezionismo & Modellismo, promotore dell’iniziativa avviata nel 2016.

    “Iniziativa che ci riempie d’orgoglio in quanto siamo stati i promotori ufficiali dell’emissione di questo speciale francobollo. Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente a cinque colori con una tiratura di seicentomila esemplari” aggiunge Cicio, che da esperto filatelico aggiunge ulteriori informazioni sulle caratteristiche di questo francobollo: “Bozzettista è Tiziana Trinca.

    Il disegno dello speciale francobollo raffigura la “Stella” di Pietro Consagra, il grandioso portale in acciaio che introduce alla cittadina di Gibellina progettato nel 1981 come simbolo della rinascita dopo il terremoto della Valle del Belìce, denominato anche “la Porta del Belìce”. All’esterno della “Stella” si intravedono le macerie provocate dal terremoto, mentre all’interno spicca un agglomerato di case a rappresentare la ricostruzione”.

    Il francobollo riporta la scritta “Valle del Belìce terremoto del 1968”. Nel corso della mostra saranno anche presentate oltre 1200 cartoline che raffigurano i paesi del Belìce distrutti dal sisma raffiguranti il passato ed il presente rispetto all’anno del disastro. “L’evento andrà ad arricchire le celebrazioni per ricordare il terremoto che la notte fra il 14 e il 15 gennaio 1968 sconvolse il Belìce e che il coordinamento dei sindaci ha inserito nel ricco programma ufficiale predisposto per commemorare l’immane tragedia” spiega da parte sua il sindaco Franco Valenti. La mostra sarà aperta fino a domenica 27 maggio prossimo

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

    farmacia tummarello