• A3 dottor Gianni catalanotto
  • a3 2022 cse
  • a3 generali

Cinema&Games: alla scoperta del film "1917" tra guerra, amicizia e il racconto di una storia vera

di: Piero Ferro - del 2020-01-22

Immagine articolo: Cinema&Games: alla scoperta del film "1917" tra guerra, amicizia e il racconto di una storia vera

"Caporale Schofield, caporale Blake a rapporto, il capitano vuole parlarvi!! Subito, muoversi, scattare, scattare!! Caporale Schofield e Blake a rapporto signore, comandi!!

  • clemente a7 novembre 2021
  • Signori, vi ho convocato perché voglio affidarvi una missione della massima urgenza!! Una missione da cui dipende la vita di migliaia di vostri commilitoni, circa 1600 uomini, fra cui suo fratello caporale Blake.

    La missione di cui sopra è questa, statemi bene a sentire perché non mi ripeterò. Dovrete portare nel più breve tempo possibile, attraversando il territorio nemico, un messaggio, cosi facendo eviterete ai vostri compagni di cadere in una trappola mortale ordita dai nostri nemici. In questa missione sarete soli e il territorio da attraversare è impervio.

    La vostra rotta è a sud-est e il vostro equipaggiamento base è fornito anche di mappe e torce. Le armi dovranno essere trovate in loco anche se vi consiglio di camminare leggeri perché, come vi ripeto, il tempo è davvero poco".

    Gentili lettori questa è a grandi linee la trama del film di cui stavolta voglio parlarvi, un film tratto da una storia realmente accaduta, una storia fatta d'eroismo ai limiti dell'umano, di due amici che vengono catapultati nel bel mezzo di quella che sembra una missione suicida.

    Con questo film siamo nel bel mezzo delle trincee della prima guerra mondiale e le due forze nemiche sono in una fase di stallo; nessuno ha il coraggio di fare la prossima mossa, il morale dei soldati è allo stremo, i nervi sono a fior di pelle e non si dorme mai. Siamo appunto nel 1917.

    Gli alleati allora stanchi, uniscono un gruppo consistente di uomini, circa 1600, da mandare in gran segreto e di notte ad attaccare le trincee nemiche cercando così di sorprenderle.

    Ma per via di una spia che riesce ad avvisare i tedeschi i nostri non sanno che cadranno in una trappola mortale a base di gas venefici e mortali pronti a distruggerli come se niente fosse. Per chi se lo stesse chiedendo i gas tossici nella prima guerra mondiale non erano proibiti e venivano usati in gran quantità.

    Quindi i nostri eroi stanno davvero come si dice con "l'acqua alla gola", non hanno tempo, non hanno armi, e per di più è anche una questione personale dato che uno dei due ha un fratello partito con il gruppo.

    Gentili lettori, se vi piacciono i film adrenalinici di guerra e avete nostalgia di "Salvate il soldato Ryan" avete trovato pane per i vostri denti.

    E adesso un pò di curiosità come sempre:

    In regia abbiamo Sam Mendez, sceneggiatore e produttore cinematografico britannico. Ha vinto il Premio Oscar come miglior regista per il film American Beauty nel 1999. E' stato regista anche di Era mio padre (2002), Jarhead (2005), Revolutionary Road (2008), American Life (2009), Skyfall (2012), Spectre (2015).

    Fra gli interpreti anche i più noti e affermati Colin Firth, Benedict Cumberbatch, Mark Strong, oltre a Richard Madden (Il trono di spade) e l’irlandese Andrew Scott.

    Il film si avvale di effetti speciali da urlo, sono state fatte detonare quintali di bombe sceniche e le sequenze di morte si avvalgono del famoso effetto cadavere già presente in "Salvate il soldato Ryan". Quindi non è un film per deboli di stomaco, siete avvisati.

    Il film ha ottenuto 10 nomination ai Premi Oscar 2020 nelle seguenti categorie: Miglior Film, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura Originale, Miglior Fotografia, Miglior Colonna Sonora, Miglior Montaggio Sonoro, Miglior Sonoro, Miglior Scenografia, Miglior Effetti Speciali e Miglior Trucco E Acconciature.

    Alcune scene del film sono state girate a Low Force, essendo la zona molto frequentata per trekking ed escursioni, la produzione ha dovuto installare cartelli che avvertivano i camminatori di non allarmarsi alla vista dei corpi sparpagliati nel sito in quanto manichini.

    Detto questo non posso che augurarvi buona visione, per quanto una guerra lo possa essere. Riflettete gente riflettete. Un saluto il vostro Piero.

    https://www.youtube.com/watch?v=krZL_d-BpBY

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 proposte d'arredo gulotta