• A3 dottor Gianni catalanotto
  • a3 generali
  • a3 2022 cse

Zone franche a Castelvetrano: ecco i requisiti per poter chiedere le agevolazioni fiscali

(fonte: belicenews.it) - del 2014-02-06

Immagine articolo: Zone franche a Castelvetrano: ecco i requisiti per poter chiedere le agevolazioni fiscali

(ph. belicenews.it)

Ormai è noto che con decreto direttoriale 23 gennaio 2014 è stato adottato il bando per l’attuazione dell’intervento in favore delle micro e piccole imprese localizzate nelle Zone Franche Urbane (ZFU) della Regione Siciliana. La città di Castelvetrano rientra tra le 13 città siciliane beneficiarie delle agevolazioni previste per incentivare lo sviluppo delle imprese ed attività all'interno del centro urbano.  

  • clemente a7 novembre 2021
  • Le imprese saccensi localizzate nella Z.F.U. di Castelvetrano potranno chiedere esenzioni fiscali pari ad un massimo di 8.779.000 € di cui il 30% sarà riservato alle imprese di nuova costituzione. Le esenzioni riguarderanno:      

    • l'IRPEF, (100% per i primi 5  periodi di imposta e via via decrescente fino al 14esimo anno; importo max di € 100.000 per ciascun periodo di imposta)    
    • IRAP :per ciascuno dei primi 5 periodi di imposta ,dall' IRAP è esentato il valore della produzione netta nel limite di € 300.000.    
    • IMU: per gli immobili ricadenti nelle ZFU, posseduti ed utilizzati dalle imprese per l' esercizio dell' attività economica per i primi 4 anni.    
    • Esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente ((100% per i primi 5  periodi di imposta e via via decrescente fino al 14esimo anno)  

    Ma chi, dove e come si possono chiedere le agevolazioni previste?  

    Chi:  

    Possono accedere alle agevolazioni previste per le Zone franche urbane le imprese costituite e iscritte nel Registro delle Imprese. Gli studi professionali e, più in generale, i professionisti, possono accedere alle agevolazioni purché svolgano la propria attività in forma di impresa e siano iscritti, alla data di presentazione dell'istanza di agevolazione, al Registro delle imprese.  

    Dove:  

    Potranno richiedere le agevolazioni tutte quelle aziende che dispongono di una unità locale a Castelvetrano nelle aree evidenziate in rosso della mappa pubblicata (clicca qui per vederla ad alta definizione), ricomprese tra nei seguenti fogli di mappa:      

    • 30    
    • 31    
    • 44    
    • 45    
    • 61    
    • 62    
    • 63    
    • 64    
    • 65      

    Inoltre possono anche accedere alle agevolazioni imprese che hanno solo la sede amministrativa, e non anche quella legale, ubicata all'interno della Zona Franca Urbana. Infatti ai fini dell'accesso alle agevolazioni, è necessario che l'impresa richiedente disponga, alla data di presentazione dell'istanza, di un ufficio o locale destinato all'attività, anche amministrativa, ubicato all'interno della Zona franca urbana. E ovvio che in caso di più sedi di attività l'impresa dovrà dotarsi di una contabilità separata, poiche le esenzioni previste operano con esclusivo riferimento alla quota di reddito prodotta all’interno della ZFU,  

    Come:  

    Le aziende intenzionate a richiedere le agevolazioni potranno presentare le domande di accesso a partire dalle ore 12:00 del 5 marzo 2014 e fino alle ore 12:00 del 23 maggio 2014, collegandosi al sistema "AgevolazioniDGIAI" al link https://agevolazionidgiai.invitalia.it  

    La procedura non è a sportello e quindi l’ordine temporale di presentazione delle istanze non determina alcun vantaggio né penalizzazione nell’iter di trattamento delle stesse. Ai fini dell’attribuzione delle agevolazioni, le istanze presentate nel primo giorno utile saranno trattate alla stessa stregua di quelle presentate fino all’ultimo giorno.  

    Ciò è dovuto al fatto che ai fini della concessione delle agevolazioni, si procederà attraverso un criterio di riparto proporzionale delle risorse disponibili. Tale riparto è effettuato in funzione dell’importo delle agevolazioni richieste dalle imprese nell’istanza di accesso, tenuto conto delle riserve previste per le nuove imprese.  

    Nel caso in cui l’importo delle agevolazioni complessivamente richieste dalle imprese ammesse sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili, l’importo dell’agevolazione spettante a ciascuna impresa beneficiaria è determinato dal Ministero moltiplicando l’importo dell’agevolazione richiesta dalla singola impresa per il rapporto tra l’ammontare delle risorse finanziarie disponibili per la ZFU e l’ammontare del risparmio d’imposta e contributivo complessivamente richiesto da tutte le imprese della ZFU ammesse ai benefici, tenendo conto delle riserve finanziarie di scopo eventualmente attivate nella ZFU.  

    Supponendo ad esempio che un’impresa abbia richiesto, in sede di domanda, agevolazioni per complessivi euro 200.000,00, l’evenienza che tale importo possa subire, in sede di riparto, una riduzione dipenderà dalla circostanza che l’ammontare delle agevolazioni complessivamente richieste dalle imprese istanti risulti superiore all’ammontare delle risorse stanziate. La misura della predetta riduzione sarà tanto più alta quanto maggiore risulterà la differenza tra ammontare delle agevolazioni complessivamente richieste dalle imprese istanti e l’importo delle risorse stanziate.  

    A spedire la domanda di agevolazione, che andrà firmata digitalmente, potrà provvedere anche un professionista munito di procura.  

    Per consulenze riguardanti la Z.F.U. di Castelvetrano e invio richieste contattaci da qui.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 proposte d'arredo gulotta