• A3 dottor Gianni catalanotto
  • cse a3

C.Bello, dopo 35 anni riapre il cine-teatro “Olimpia - Gregorio Mangiagli”. Simbolo della rinascita culturale della città

di: Comunicato Stampa - del 2020-02-13

Immagine articolo: C.Bello, dopo 35 anni riapre il cine-teatro “Olimpia - Gregorio Mangiagli”. Simbolo della rinascita culturale della città

Lo rende noto il sindaco Giuseppe Castiglione, annunciando con grande soddisfazione l’imminente riapertura del nuovo cine-teatro comunale, uno degli immobili più belli e prestigiosi di Campobello, su cui l’Amministrazione, sin dal proprio insediamento, in questi 5 anni, ha investito tanto in termini di tempo e di risorse nel convincimento che il teatro rappresenti il simbolo di quella tanto auspicata rinascita socio-culturale della città, condizione indispensabile per il progresso e per l’affermazione della cultura della legalità.

  • A7 logo cnews.it
  • Il Nuovo Cinema Olimpia sarà intitolato al compianto Gregorio Mangiagli, professionista campobellese prematuramente scomparso nel 2014, molto amato da tutti e protagonista indimenticabile di questo teatro, che ha calcato per anni e anni, divertendo il pubblico con il suo unico e spontaneo modus teatrandi.  La cerimonia di inaugurazione, in particolare, si articolerà in tre giornate, il 27 e il 28 febbraio e il 1° marzo prossimi, durante le quali sarà portata in scena l’opera teatrale “E Lucean le stelle” per la regia di Piero Indelicato, regista e attore di Campobello, che annovera 35 anni di qualificata attività artistica in campo teatrale, essendo da anni impegnato in modo particolare nella promozione del teatro sociale per la lotta contro la mafia e contro ogni forma di sopruso e di violenza. 

    Il momento del taglio del nastro è previsto per giovedì 27 febbraio, alle ore 20, alla presenza delle autorità civili, religiose e militari e della stampa.  Subito dopo la cerimonia di inaugurazione, sarà rappresentata “E Lucean le stelle”, esilarante commedia scritta da Rino Marino sulla storia di un uomo che ha perso il lume della ragione poiché costretto a rinunciare alla passione per la lirica.  L’opera, già vincitrice nel 2014 del premio come “migliore spettacolo” e come “migliore attore protagonista” al Festival Regionale del Gran Teatro di Castelvetrano, sarà replicata anche venerdì 28 febbraio, con inizio alle ore 21, e domenica 1° marzo, alle ore 17.30 e alle ore 21. 

    L’ingresso è gratuito per tutta la cittadinanza, previo invito o prenotazione, contattando l’ufficio di Gabinetto del Comune al numero 0924 933239, o recandosi personalmente nella sede del Municipio. 

    LA STORIA:  L’immobile che oggi ospita il nuovo cine-teatro “Olimpia” è stato costruito nel periodo che va dal 1947 al 1950 da parte delle famiglie Oliva e Accardi, che in un primo momento l’avevano adibito a magazzino per il deposito di prodotti enologici.  Successivamente, all’incirca nel 1955, le stesse famiglie crearono la società “Olimpia Films”, destinando la struttura a sala cinematografica.

    A eseguire le opere fu l’impresa edile Buscemi Carlo di Campobello. A partire da quegli anni e sino alla metà degli anni ‘80, il cinema “Olimpia”, successivamente denominato “Odeon”, è stato gestito da diverse società, diventando per la comunità campobellese un centro di aggregazione, punto di riferimento per le compagnie teatrali e scenario di spettacoli ed eventi di grande rilievo. Nel corso degli anni il palco dell’ex cinema, è stato infatti calcato da diversi artisti famosi quali Claudio Villa, Nilla Pizzi, Caterina Caselli e Patti Pravo.  L’ultimo spettacolo portato in scena nel vecchio cine-teatro Olimpia, nel mese di marzo del 1985, è stato “San Giovanni decollato” per la regia di Giovanni Pellegrino.

    I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE: Gli interventi di ristrutturazione del cine-teatro Olimpia di viale Risorgimento sono stati avviati dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Castiglione nel 2016, con la consegna dei lavori alla ditta S.V. Costruzioni di Messina, aggiudicataria della gara d’appalto.  L’iter amministrativo era iniziato nel 2010 con l’acquisto dell’immobile da parte del Comune presso il Tribunale di Marsala.

    Il 17 dicembre 2014 l’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della mobilità aveva notificato al Comune l’ammissione al finanziamento di circa un milione e mezzo di euro. Successivamente, lo stesso Assessorato aveva invitato l’Amministrazione comunale a sospendere qualsiasi intervento a causa dell’assenza della relativa copertura finanziaria regionale.

    Ritenendo illegittimo il provvedimento di sospensione, il sindaco Castiglione aveva diffidato l’Assessorato regionale a provvedere all’erogazione delle somme che nel mese di ottobre 2015, dopo meno di un anno dalla sua elezione avvenuta nel novembre del 2014, sono state riassegnate.  Una volta riottenuto il finanziamento, l’Amministrazione comunale ha dunque intrapreso l’iter per la redazione del progetto esecutivo, che è stato curato dai professionisti esterni arch. Gianvito Luppino e arch. Valentina Accardo con la collaborazione dei tecnici comunali arch. Salvatore Montalbano e geometra Marco Bacio, coordinati dal responsabile unico del procedimento geometra Fabio Castiglione.

    A dirigere i lavori sono stati invece l’ing. Giacomo Rizzo, che ha curato l’esecuzione di tutti gli impianti, e l’arch. Maurizio Falzone, responsabile del settore comunale dei Lavori Pubblici. A vario titolo, hanno collaborato inoltre, l’arch. Rocco Petruzzo, ispettore del cantiere, l’arch. Vincenzo Cuttone, coordinatore per la sicurezza, e l’ing. Onofrio Caradonna, collaudatore tecnico-amministrativo dell’opera.  I lavori, per l’importo complessivo di 1milione e 31mila euro, sono durati complessivamente 3 anni anche a causa del crollo di una parete esterna dell’edificio, verificatosi l’8 febbraio 2017, che ha determinato un lungo periodo di sospensione dei lavori a seguito di un temporaneo sequestro dell’area da parte dell’autorità giudiziaria.

    Gli interventi eseguiti, infine, hanno riguardato la completa ristrutturazione del vecchio cinema, in modo da recuperarlo, riadattandolo inoltre al fine di utilizzarlo come teatro, oltre che come centro per convegni, meeting e attività culturali.  Le opere sono consistite, pertanto, nella realizzazione di una platea a piano terra di 194 posti a sedere, con relativi locali tecnici e servizi, e di una galleria di ulteriori 80 posti a sedere dotata di altri locali tecnici e di servizi, per complessivi 274 posti a sedere. Il progetto, tra le altre cose, ha previsto altresì interventi di adeguamento sismico e strutturale, di consolidamento delle pareti, di rifacimento di tutti gli impianti (elettrico, idrico, fognario e di climatizzazione) e la realizzazione di nuovi solai e di un soppalco. 

    Recentemente, il cine-teatro Olimpia è stato destinatario di un nuovo finanziamento regionale di 164mila euro, grazie al quale sarà possibile completare l’arredo interno, rendendo quindi pienamente fruibile la struttura.  Con le risorse stanziate nel mese di novembre 2019 dal Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, sarà infatti possibile acquistare la fornitura di tendaggi e di arredi per i locali accessori (biglietteria, guardaroba, tavolo conferenza, sedie conferenza, tavolinetti per vano audio e video, palcoscenico con sipario motorizzato, quinte, fondo scenico e servo scala handicap per l’accesso sia al palcoscenico sia alla zona soppalco), nonché completare la realizzazione di interventi di rifacimento di marciapiedi e la rifinitura di due parti del prospetto (lato nord e lato ovest) non contemplate nel progetto originario.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

  • H2 conad
  • h2 trer
  • A4 pizzeria golden queen
  • a4-ke idea
  • a4 Imperial
  • a4 Officina dell'Alchimista scarpinati
  • a4 carnevale belicittà
  • A4 DISCOUNT DELLA CERAMICA
  • A4 non solo sport autunno - inverno
  • a4 autoservizi salemi
  • A5 lola parrucchieri
  • Il mercatino dei lettori

    Invia il tuo annuncio

    Dopo aver selezionato l'immagine sarà necessario attendere la conferma, che verrà visualizzata qui in basso

    I più letti

    p1 villa catalanotto