• A3 dottor Gianni catalanotto
  • A3 Punto telefonia
  • A3bis Farmacia Rotolo
  • a3bis ACI Celia

Castelvetrano, alla Nino Atria riscaldamenti spenti e alunni al freddo. La lettera di una mamma al Sindaco

di: Redazione - del 2023-01-14

Immagine articolo: Castelvetrano, alla Nino Atria riscaldamenti spenti e alunni al freddo. La lettera di una mamma al Sindaco

(ph. consumatori.it)

La nostra lettrice Rosa Caltagirone ha scritto alla nostra redazione, per portare all’attenzione del Sindaco di Castelvetrano un problema che ormai da anni si ripete e che sembra non abbia mai una soluzione definitiva. Parliamo del funzionamento degli impianti di riscaldamento nei nostri istituti scolastici. Sappiamo bene dei problemi economici e tecnici che affliggono il Comune, ma è fondata la preoccupazione dei genitori di questi alunni che vorrebbero maggiori certezze e tutele per la salute dei propri figli. Di seguito riportiamo la lettera della signora Caltagirone:

  • clemente a7 novembre 2021
  • "Spettabile signor Sindaco,
    mi rivolgo a lei sia come mamma che come rappresentante di classe della 5^A del plesso "Nino Atria", per sottoporle ancora una volta, visto che capita ogni anno o quasi, il seguente problema: mi è stato riferito che i riscaldamenti non saranno accesi fino a quando il Comune non effettuerà i pagamenti delle bollette pregresse. Ora io mi chiedo e le chiedo se sia possibile ogni anno il ripetersi di questa situazione.

    I bambini hanno il sacrosanto diritto di svolgere le loro attività scolastiche in ambienti confortevoli, adeguati e idonei. A loro non interessano i problemi economici di questa città. Lei che farebbe se suo figlio tornasse a casa e le riferisse che abbia sentito freddo oppure ritornasse indisposto? Gli direbbe che il Comune è in dissesto? (Anche se lo stato di dissesto è terminato il 31/12/2022). Se in una famiglia ci sono pochi soldi, devono servire solo per il benessere dei figli o per le cose strettamente necessarie.

    Mi auguro che il Comune intervenga in maniera immediata e costruttiva e non con il solito futuro "vedremo, faremo, provvederemo, ecc..." o con giustificazioni che non reggono davanti al benessere dei bambini."

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 proposte d'arredo gulotta