• cse a3
  • A3 dottor Gianni catalanotto

Situazione rifiuti a CVetrano. Nota della Sager in risposta all' Ass. Codici Ambiente

di: Redazione - del 2021-07-27

Immagine articolo: Situazione rifiuti a CVetrano. Nota della Sager in risposta all' Ass. Codici Ambiente

Pubblichiamo una nota della Ditta Sager, con la quale quest'ultima replica all' Associazione Codici Ambiente - delegazione Castelvetrano in riscontro ad una segnalazione di abbandono in strada di una borsa, ove presumibilmente vi erano rifiuti organici.

  • scarpinati a7 giugno
  • Riportiamo per ontero il contenuto della nota:

    Buonasera,                     

    non avendo altro indirizzo mail siamo costretti a rispondere alle vostre sottostanti via PEC, cosa che di solito non facciamo per le segnalazioni, che sono materia corrente per la nostra attività. Si tratta di due PEC di ieri, la prima alle ore 8.10 ed una seconda alle ore 9.33, messa sotto forma di sollecito, ma in realtà reinviata perchè il nostro indirizzo mail inserito nella prima era errato.     

    A prescindere da ciò, risulta dalla seconda mail che vi sareste aspettati che ad una segnalazione di abbandono delle ore 8.10 fosse data pronta ed immediata risposta, tanto che vi meravigliate se nessuno alle ore 9.33 è ancora intervenuto. A Castelvetrano non funziona più così per i seguenti motivi.     

    Funzionava così un tempo, ma a quel tempo la raccolta differenziata era a livelli infimi ed il Comune di Castelvetrano risultava il fanalino di coda delle classifiche della raccolta differenziata. Oggi si privilegia la regolarità del servizio e la trattazione imparziale delle segnalazioni da qualunque provengano.

    Di esse viene presa nota e vengono evase secondo una scaletta che comporta certamente un'isteresi temporale. Ma, d'altro canto, se si volesse asportare gli abbandoni immediatamente, quindi con una frequenza superiore a quella del servizio regolare, non si capirebbe perchè i cittadini dovrebbero attendere il servizio, sarebbe senz'altro vantaggioso "abbandonare e segnalare". 

    Questo il circolo vizioso nel quale si ricadrebbe e che, si ritiene, debba essere evitato ad ogni costo.   

    D'altro canto i cittadini hanno dimostrato di apprezzare questo approccio ed hanno dato una risposta eclatante quanto inaspettata ai più, portando in poco più di un anno i livelli di raccolta differenziata oltre il 70%.     

    In quanto al vostro giudizio sul degrado ambientale della Città vi preghiamo di ricordare come era due anni fa e fare il paragone con la situazione attuale. Certamente non è quella ideale, perchè esistono ancora incalliti abbandonatori che la deturpano, ma non si può dire che la situazione attuale esca perdente dal confronto.

    In quanto alla richiesta di individuare immediatamente l’abbandonatore del caso specifico siamo senz'altro d'accordo se ciò fosse agevole e dipendesse solo dalla volontà di chi si occupa del servizio di igiene urbana.

    Il nostro DEC sta svolgendo da almeno un anno una battaglia in tutte le direzioni per arrivare a quanto da voi richiesto, ma le difficoltà sono infinite in un Paese dove, se anche hai delle immagini dell'abbandonatore, non hai la possibilità di  perseguirlo se quella telecamera non è di un'Autorità competente e, se anche lo fosse, avesse usato un wi-fi qualunque presente nella zona.     

    In ogni modo, con la collaborazione dell'utenza la lotta sta progredendo, tutti, a partire dal Sindaco, vorrebbero che i progressi fossero immediati e definitivi, ma così non è possibile e pertanto ci si è armati di pazienza e di perseveranza per arrivare in cima alla vetta.

    Se la Vostra Associazione volesse contribuire alla battaglia sarebbe la benvenuta, come benvenute sono le utenze che già forniscono indicazioni per meglio orientare la individuazione degli abbandonatori.

    Non è nostro compito, ma, per volere dell'Amministrazione, è in atto una collaborazione anche con la Polizia Municipale che, seppure lentamente, per i motivi sopra detti, sta dando i suoi frutti.     

    In quanto alla ipotizzata indisponibilità del numero verde, essa dipende solo dal numero delle chiamate entranti e dal tempo che ciascuna di esse impegna gli operatori. Per tutto quel tempo si riceve il messaggio da Voi riportato.

    Però si tratta di tempo speso bene, se è vero, come lo è, che si tratta di decine al giorno di richieste di ritiro di rifiuti ingombranti o di rifiuto verde di giardini, tutti rifiuti che vengono raccolti ed avviati a recupero anzichè essere abbandonati sulle trazzere, o, anche, in pieno centro.

    Purtroppo anche questo continua ad accadere talvolta, ma tutti possono constatare che, anche sotto questo profilo, la situazione è molto meno pesante oggi rispetto a ieri.     

    In ogni caso, per ovviare anche a questo inconveniente, forniamo il numero 347 655 3132 al quale può essere inviato anche un WzApp, per non dire che esiste un'App Junker che permette di segnalare in uno sia la posizione che l'oggetto della disfunzione riscontrata.

    Cordialità

    L. Babos

    Responsabile erogazione servizi Castelvetrano

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 villa catalanotto