• A3 Conad
  • A3 dottor Gianni catalanotto
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano
  • A3bis Farmacia Rotolo
  • outlet del mobile A3bis fino al 21 marzo

(VIDEO) Pietro Lungaro, la caserma Sant’Eusebio prende il suo nome. Un video in suo onore

di: Luigi Simanella - del 2019-03-21

Martedì 19 marzo u.s., a seguito della decisione di rinominare a Pietro Lungaro la caserma Sant’Eusebio di piazza Vittorio a Roma, è stato proiettato il video “Per non dimenticare” alla presenza del Capo della Polizia, del Prefetto e di diverse altre autorità. La caserma è quella dove prestava servizio il trapanese Pietro Lungaro, arrestato il 7 febbraio del 1944 e trucidato il 24 marzo dello stesso anno insieme con altri 334 martiri innocenti nell’eccidio delle Fosse Ardeatine a Roma.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • Bruttissima pagina di storia scritta durante l’ultimo conflitto mondiale, a opera delle truppe tedesche che misero in atto quell’orrendo crimine come rappresaglia per un agguato subito. Il video segue il libro “Pietro Lungaro. Alle fosse ardeatine, per la libertà e la democrazia” dello scrittore Andrea Castellano.

    Le musiche che accompagnano il video sono state composte da Fabio Schifano, noto autore trapanese che ha ricevuto, per altre sue composizioni, anche il plauso dell’allora Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton. A eseguire il brano “Per non dimenticare”, colonna sonora del video, sono stati due eccellenti concertisti: il violinista trapanese Mauro Carpi, molto noto a livello nazionale per essere stato il primo violino dell’orchestra de “La Corrida” di Corrado, diretta dal compianto maestro Roberto Pregadio, e da molti anni violinista della famosa orchestra di Lino Patruno, e il pianista castelvetranese Daniele Simanella, attualmente docente di pianoforte presso il Conservatorio di Musica di Livarot in Normandia.

    Il video è stato molto apprezzato e il prefetto Mario Papa, alla fine della proiezione nel ringraziare l’autore e gli esecutori per la lodevole iniziativa, ha proferito parole d’encomio nei loro confronti: “… la musica che abbiamo ascoltato, piano e violino, deve trovare spazio nei nostri cuori a memento dei valori propinati dal nostro martire”.

  • h7 immobiliare catalanotto
  • Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter