• A3 dottor Gianni catalanotto
  • A3 Conad
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano
  • A3bis Farmacia Rotolo

Il disabile Davide Russo fu colpito con 34 pugni e 11 calci al volto

di: Redazione - del 2024-06-17

Immagine articolo: Il disabile Davide Russo fu colpito con 34 pugni e 11 calci al volto

34 pugni e 11 calci al volto: sarebbe questo il drammatico resoconto emerso durante il corso della testimonianza resa nell’udienza del 10 giugno dall’appuntato della Sezione Operativa di Marsala Alessandro Barraco, il quale aggiunge che ulteriori 8 colpi non sarebbero andati a segno.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • A seguito della visione dei filmati delle telecamere che lo incastrerebbero, Vincenzo Piero Li Vigni è imputato per tentato omicidio, rapina aggravata ed evasione dagli arresti domiciliari.

    I fatti risalgono alla notte tra il 14 e il 15 giugno del 2023, quando Li Vigni, insieme al minore F.V.D. si rendeva protagonista del brutale pestaggio ai danni di Davide Russo, il ragazzo disabile affetto da idrocefalia, mentre si accingeva ad acquistare sigarette presso un distributore automatico sito in c/da Cuore di Gesù.

  • h7 immobiliare catalanotto
  • Nel corso dell’odierna udienza del 17 giugno che si è  celebrata nel Tribunale di Marsala davanti al Collegio presieduto dal Presidente Vito Marcello Saladino, ha reso testimonianza il Brigadiere Vincenzo Di Girolamo della Sezione Radiomobile di Marsala.

    Di Girolamo asserisce che la notte dell’aggressione, gli uomini della volante, recatisi sul posto, hanno trovato il fratello della vittima G.R. in quanto Davide Russo, al loro arrivo, era già stato trasportato al nosocomio di Mazara del Vallo. 

    L’attività di Di Girolamo è consistita nell’acquisizione delle immagini dei filmati delle telecamere. Vincenzo Piero Li Vigni è assistito dall’avv. Pietro Marino, mentre la vittima, Davide Russo, è assistita dall’avv. Antonino Giustiniano.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    Effeviauto P1 dal 21 maggio 2024