• A3 dottor Gianni catalanotto
  • A3 Conad
  • outlet del mobile A3bis fino al 10 giugno
  • A3bis Farmacia Rotolo
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano
  • Spazio politico R1

Innovazione, tradizione, un team per i finanziamenti europei e non solo. Vita Alba Pellerito presenta il programma

di: Comunicato Stampa - del 2019-04-05

Immagine articolo: Innovazione, tradizione, un team per i finanziamenti europei e non solo. Vita Alba Pellerito presenta il programma

CASTELVETRANO vive un momento cruciale, il peggiore della sua storia. Il nostro Paese, ciascun cittadino, è chiamato oggi ad una scelta di RISCATTO e di RIPARTENZA. In un contesto sociale in cui la partecipazione alla vita pubblica ha toccato il punto più basso, in cui nessuno più crede alla buona Politica, un gruppo coeso e sempre crescente di cittadini ha scelto di non rimanere inerte, stando alla finestra, facendo scrivere ad altri il futuro della nostra Comunità.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • Abbiamo cominciato a partecipare, a condividere le responsabilità del cambiamento, dandoci una prospettiva, un orizzonte da raggiungere.  E’ rinata la voglia di parlarsi, di confrontarsi nella legittima e feconda diversità di idee, opinioni e culture. Si è progressivamente sviluppata la passione Politica, la voglia di cambiare lo stato attuale delle cose e di essere protagonisti, tutti e ciascuno, del cambiamento. 

    Stiamo realizzando un nuovo racconto della politica, che parte dai cittadini e che tende al bene comune, inteso non come la semplice somma dei beni particolari di ciascun soggetto o raggruppamento, ma come interesse unico ed indivisibile e che solo insieme sarà possibile raggiungere, accrescere e custodire. 

  • h7 immobiliare catalanotto
  • Quello che segue quindi, prim’ancora che un programma elettorale, è la sintesi della visione che abbiamo su e di CASTELVETRANO: un Paese che ritrovi il gusto del bello, attento agli altri, in ascolto, più trasparente, più efficace, più proiettato alla cultura, più capace di investire ed innovarsi, più progettuale ma allo stesso tempo legato alla sua storia e alle sue tradizioni e soprattutto baluardo di legalità.  Non è un “libro dei sogni” quello che presentiamo, ma il frutto di un’osservazione attenta e puntuale, condivisa e aperta, razionale e meditata.  Avremo dei punti cardinali che ci guideranno nell’agire amministrativo: trasparenza, legalità applicata quotidianamente, competenza, efficacia ed efficienza amministrativa, parità di trattamento, ascolto e dialogo costante con ognuno dei cittadini.  CASTELVETRANO ha bisogno di passione civile e di un progetto che faccia pensare e vivere la Politica come la più alta ed emozionante delle missioni, libera, disinteressata, partecipata. 

    LA VISIONE PROGRAMMATICA 

    Ad oggi, è stato chiaro, i numeri sono stati di gran lunga più importanti delle persone. Il benessere dei cittadini e la qualità della vita devono tornare ad essere l’elemento centrale del programma amministrativo e dall’azione amministrativa. Castelvetrano ha in se enormi potenzialità in settori cardini dell’economia tipica siciliana. Negli anni è stata evidente la capacità di costituire fulcro attrattivo delle realtà limitrofi, ma non ci si può limitare a focalizzare l’attenzione su una determinata realtà, bensì lo sviluppo deve investire tutti i settori e tutto il territorio castelvetranese, cosicché il benessere di nicchia diventi benessere diffuso, con evidenti ricadute sulla qualità della vita dei cittadini. Per questo la visione della candidata a SINDACO VITA ALBA PELLERITO, da qui a cinque anni e quella di una città resiliente, aperta al futuro ma con uno sguardo attento al passato, trasparente e lontana da logiche clientelari. Una città in cui la cultura del bello e della legalità siano strumenti di crescita economica, umana e sociale, e ancor prima motivo di incontro tra le persone. 

    EFFICIENZA NELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI 

    La dichiarazione di dissesto del Comune di Castelvetrano trae origine da un’endemica incapacità dell’ente di riscuotere i tributi. Le maggiore criticità risiedono, prioritariamente nell’eccessivo lasso di tempo che ad oggi è intercorso dal momento della riscossione al momento dell’intimazione del pagamento evaso, atteso che i solleciti sono stati inviato non già, al massimo, nell’anno di imposta successivo, bensì alla scadere dei cinque anni per evitare la prescrizione del credito. Ciò ha giocoforza determinato negli anni un accumulo di evaso di dimensioni enormi proprio perché frutto  di un cumulo di anno su anno; nonché nella cattiva registrazione dei tributi pagati, il che implica, tra l’altro, l’invio di solleciti di pagamento ad utenti virtuosi, con conseguente inutile intasamento degli uffici tributi. Il movimento Insieme si Può, previa riorganizzazione dell’Ufficio Tributi e un potenziamento informatico dei software di gestione e registrazione delle entrate, intende adottare tutti gli strumenti della riscossione, al massimo entro un semestre dal momento in cui il cittadino ha omesso il versamento. Le notifiche torneranno ad essere effettuate attraverso il messo notificatore, sistema che si ritiene più pregnante rispetto all’invio dei solleciti per posta, e a costo zero per l'ente Comune. 

    LE RISORSE UMANE DELL’ENTE COMUNE 

    La Buona Politica passa inevitabilmente attraverso una Buona Amministrazione. Le idee programmatiche si potranno realizzare solo e soltanto se l’apparato burocratico comunale sarà efficiente e, soprattutto, efficace. Quest’ambito sarà sotto la diretta responsabilità del Sindaco e si procederà, nei primi mesi di mandato, ad un ascolto attento del personale comunale per identificare le aree che più richiedono impegno e risorse. Particolare sforzo verrà fatto nel tentativo, e con i limiti imposti dalla dichiarazione di dissesto finanziario, di stabilizzare i precari. La stabilizzazione consentirà infatti di determinare una condizione di benessere dei dipendenti comunali, il che costituisce l’elemento essenziale al raggiungimento degli obiettivi di efficienza della macchina burocratica. La distribuzione dei dipendenti nei vari uffici terrà conto delle specifiche competenze acquisite negli anni, mentre l’assunzione di ruoli direzionali sarà strettamente improntata al sistema meritocratico. Attenzione sarà posta al fine di rendere idonei e salubri i luoghi di lavoro dove i nostri dipendenti svolgono la loro attività, e in tal senso si realizzeranno interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, sia degli ambienti interni (limitati agli atti urgenti), che esterni, curando con particolare attenzione gli spazi verdi di pertinenza, attribuendo ad ogni dipendente la competenza operativa di una determinata area.

    TRADIZIONE E INNOVAZIONE 

    Saranno le parole chiave che il movimento “Insieme Si Può” intende portare avanti nell’ambito della politica economica del prossimo quinquennio. Il territorio comunale è foriero su entrambe i fronti, dove per tradizione si intende il settore agricolo, che deve continuare ad esprimere opportunità, valore e lavoro, soprattutto per i giovani. Le principali dovranno provenire dai privati, ma ciò non preclude interventi, in termini di supporto, dell’amministrazione locale. Costituisce elemento fondamentale per lo sviluppo la capacità di organizzare al meglio tutti quegli strumenti di pianificazione e di regolamentazione del territorio in grado di riflettere all’esterno la capacità del territorio di aprirsi a quei soggetti privati, intesi quali portatori di interesse, che possono giocare un ruolo importante nell’apporto di risorse economiche, culturali e finanziarie idonee a consentire lo sviluppo del territorio. In tal senso si cercherà di favorire la creazione di un polo tecnologico per la produzione e l’imbottigliamento dell’olio extravergine di Castelvetrano, in grado di raccogliere la produzione locale e veicolarne l’esportazione e la vendita nella grande distruzione. L’ente comune si farà promotore di corsi di formazione rivolti ai giovani per l’avvio ai lavori utili alla coltivazione delle piante di ulivo, avvalendosi della collaborazione di tecnici agrari ed esperti in materia di potatura, raccolta delle olive e coltivazione, stante la carenza di ricambio generazionale. In ultimo, l’ente comunale si farà promotore per l’incremento nei nostri territori della produzione di grani antichi utili a panificare il Pane Nero di Castelvetrano, attraverso la richiesta di assegnazione  di terreni confiscati alla mafia, da conferire a consorzi per la valorizzazione dei grani locali e del prodotto che ne deriva, fiore all’occhiello della produzione gastronomica castelvetranese. Il Movimento “Insieme si Può” è consapevole della necessità di approcciare, in maniera sistematica, tutte quelle forme di innovazione utili alla creazione di una città moderna ed inclusiva. Per innovazione intendiamo moderne forme di professionalità, ovvero quelle legate al digitale, alle telecomunicazioni, alle energie rinnovabili, alla formazione, al turismo gastronomico e ai servizi in genere, tutti elementi indispensabili a porre le basi di un sistema territoriale dinamico e moderno. Il movimento è convinto che anche sul tema del commercio locale è fondamentale un intervento che preveda l’avvio di percorsi di politiche di defiscalizzazione per coloro che decidono di investire sul nostro territorio, soprattutto nel centro storico, e creare posti di lavoro. È compito di chi amministrerà la città coinvolgere le diverse parti imprenditoriali e fare da pivot per iniziative comuni. Promuovere l’istituzione di Urban Center, un luogo fisico dove costruire insieme ai cittadini le politiche umane della città, da individuarsi in locali esistenti nel centro della città, CHE DEVE TORNARE AD ESSERE IL CUORE PULSANTE DI CASTELVETRANO. Uno spazio dove sviluppare le competenze di piccoli e grandi, un posto dove un’idea imprenditoriale possa trasformarsi in opportunità. Un Urban Center che sia luogo di dibattito per amministratori, professionisti, operatori economici, forze sociali, comitati di cittadini e singoli soggetti che intendono contribuire attivamente al futuro della città. Un Urban Center può rappresentare per le autorità di governo locale una opportunità per sperimentare nuove forme di democrazia partecipativa e deliberativa, atteso che questa amministrazione si pone come obiettivo principale il coinvolgimento continuo e diretto della cittadinanza. 

    RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE, URBANA ED ENERGETICA 

    Incentivare la sensibilità verso l’ambiente attraverso forme di comunicazione e di sensibilizzazione delle cittadinanza volta all’aumento delle percentuali di raccolta differenziata. Il Comune si farà promotore di convenzioni con operatori economici della grande distribuzione per “riavviare” il percorso virtuoso del vuoto a rendere. Avviare una reale azione di incentivazione del compostaggio domestico per ridurre drasticamente il conferimento della frazione umida e ottenere contestualmente benefici in materia di riduzione dei costi di conferimento in discarica. Occorrerà incentivare, e porre in essere in maniera tempestiva progetti di intervento volti alla salvaguardia della salute pubblica. In tal senso questo movimento intende avviare un continuo monitoraggio del funzionamento dei depuratori cittadini, e, qualora necessario, potenziarne la portata. Sarà parimenti indispensabile attivare progetti nel settore ambientale volti ad implementare l’uso di energie rinnovabili negli edifici pubblici, incluse le scuole; oltre che, chiaramente, dare ampio recepimento al Piano di Riduzione dell’Impatto Ambientale, senza tuttavia che tale impulso sia pregiudizievole alla bellezza paesaggistica dei nostri territori. Via libera alla riorganizzazione di spazi e al riutilizzo delle aree abbandonate, previa mappatura del patrimonio immobiliare pubblico e privato abbandonato. Ferreo sarà il contrasto di questa amministrazione all’incuria degli edifici privati, specialmente per quei casi di occupazione del suolo pubblico necessario ai presidi di supporto di tali immobili. Attuare un Piano di Riqualificazione piazza e parchi, con particolare attenzione alla cura del verde pubblico, anche attraverso il coinvolgimento dell’imprenditoria locale perché “adotti” un’area e ne salvaguardi la bellezza in sinergia con l’Ente Comune. In relazione alla problematica dell’abusivismo edilizio che investe in particolare le zone balneari, il movimento Insieme si Può intende apportare significative varianti al PRG, volte a rendere più rispondente alla realtà dello stato dei luoghi la destinazione urbanistica di determinate aree, sempre nei limiti delle direttive regionali e della legge nazionale, con ciò consentendo, di regolarizzare, laddove sia possibile, gli immobili abusivi esistenti. Verrà attuata una mappatura degli immobili  abusivi che tuttavia possono essere mantenuti, secondo quanto disposto dall’art. 4 L.R. 17/94, affinché gli stessi possano essere concessi in “uso abitativo” ai medesimi autori dell’abuso. 

    PIANO STRATEGICO PER IL TURISMO 

    CASTELVETRANO è la città delle potenzialità scarsamente espresse. Prioritariamente è necessario creare un ”vincolo” di sinergia con l’Ente Parco di Selinunte, affinché il turista conosca la bellezza dei Templi ma anche la bellezza urbana, marittima e gastronomica circostante, incentivando gli operatori turistici ad inserire Castelvetrano Città al centro del tour del Parco Archeologico. Particolare attenzione verrà posta sulle istanze provenienti dal settore alberghiero, poiché il lavoro sinergico tra i due operatori può creare sviluppo per il territorio in termini di posti del lavoro. In tal senso la “tassa di soggiorno” verrà prontamente investita per migliorare il decoro urbano della città e creare servizi utili al turista, ma nel contempo verrà chiesto agli albergatori di dare nei loro siti il maggior risalto possibile alla città, alla sue eccellenze e al territorio circostante. I giovani in tal senso al centro dell’agire comune in ambito turistico. Occorre creare un modello strategico ed organizzativo attraverso attività di Marketing Territoriale che dia identità al territorio, in grado di comunicarlo all’esterno in maniera efficace ed oggettiva. Si pensa di creare un brand territoriale che dia valore percettivo utile alla scelta del territorio quale meta del turismo esperienziale che costituisce un nuovo concetto di viaggio in grado di spingere l’offerta turistica e di superare il concetto classico di destinazione. Sarà pertanto necessario stimolare le giovani intelligenze locali per la costituzione di startup innovative e favorire la digitalizzazione dei servizi turistici locali. Scopo dell’attività sarà quello di istituire un supporto digitale comune a tutti gli operatori turistici locali e sviluppare un servizio di comunicazione efficace da destinare al visitatore. Verrà pertanto istituito un protocollo di intesa con Consorzi Universitari per avviare virtuosi processi di gestione della tematica turistica per il tramite di incubatori di impresa idonei a valorizzare le giovani intelligenze locali. Scopo di tale processo sarò quello di provvede ad una task force di professionisti del settore della comunicazione on line che, in sinergia con gli operatori turistici locali, avranno il compito di comunicare e mettere a punto le necessarie strategie. 

    POLITICHE SOCIALI 

    Al centro dell’agire civile del movimento Insieme si Può le politiche sociali intese non quali fonti di costi ma come investimento “civile”. Nessuno dovrà rimanere indietro. Verranno attuate tutte le politiche utili al sostentamento delle fasce più deboli. Il nostro obiettivo è di rimodulare l’attuale struttura dei contributi alla luce di maggiore equità e del principio che “chi prende” dalla comunità deve “restituire” ad essa, per questo saranno valutate le esperienze di altri enti locali sull’utilizzo di buoni lavoro (voucher per accedere al lavoro occasionale accessorio) così da fornire un sostegno al reddito di chi ne ha bisogno in cambio di un servizio reso alla comunità. 

    TEAM PER LA RICERCA DI FINANZIAMENTI

      La nostra lista ritiene fondamentale, alla luce del dichiarato dissesto finanziario, la creazione di un team dedicato alla ricerca e alla concessione di finanziamenti pubblici di Regione, Provincia e Comunità Europea. Infatti, soprattutto i fondi europei, possono rappresentare un’opportunità davvero significativa per il nostro territorio per realizzare progetti di sviluppo del territorio in campo culturale, turistico, ambientale, economico e dell’innovazione (ci riferiamo soprattutto al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, attraverso i bandi regionali e al Fondo Sociale Europeo). 

    SPORT E STRUTTURE SPORTIVE 

    Lo sport rappresenta una leva fondamentale per lo sviluppo della nostra società. Pertanto le associazioni sportive, che rappresentano un motivo di vanto e di vitalità per il nostro Paese, devono essere sostenute non solo economicamente ma anche moralmente. Ne consegue che l’Assessore competente dovrà tenere vivo un rapporto costante e quotidiano con i volontari operanti nel mondo dello sport. Le nostre strutture sportive sono carenti e molti sport impraticabili per la totale assenza di strutture idonee. In tal senso il movimento Insieme si Può si fare parte attiva nei rapporti con il CONI al fine di promuovere sul territorio castelvetranese, che costituisce il fulcro della Valle del Belice, un centro sportivo federale, puntando soprattutto sulla realizzazione di una piscina e di aree per la pratica dell’atletica leggera. Inoltre è volontà del nostro gruppo organizzare nel periodo primaverile tornei sportivi giovanili nella piazza del Municipio, mettendola a disposizione delle società sportive, al fine di portare sul territorio le società della provincia. Ampia spinta darà questa amministrazione all’organizzazione di stracittadine e pedalate domenicali, che interessino anche le località balneari. Sempre nell’ottica del “do ut des”, le società sportive saranno chiamate a garantire ai meno abbienti la possibilità di praticare lo sport che vorranno, attraverso una convenzione con il Comune. 

    LAVORI PUBBLICI 

    La programmazione delle opere pubbliche sarà coerente con le necessità del territorio e le capacità economiche dell’amministrazione, salvo impegnarsi in modo concreto al fine di reperire i finanziamenti pubblici (verificare i bandi ai quali l’Amministrazione potrà accedere). I lavori verranno affidati esclusivamente ad artigiani e ditte locali, con la redazione di un capitolato che stabilisca criteri per l’inserimento delle ditte, nelle varie aree di intervento, per accedere alla creazione di una long list da cui l’Ente Comune potrà attingere, applicando un criterio di rotazione nell’affidamento, al fine di garantire a tutte le imprese parità di trattamento e di opportunità. 

    SICUREZZA 

    La sicurezza è un requisito fondamentale perché non solo è sinonimo di qualità della vita e di stabilità sociale ma rappresenta al contempo una garanzia per lo sviluppo economico. Dunque queste le “politiche per la sicurezza” che il nostro Gruppo cercherà di mettere in atto: 

    • Un uso mirato delle competenze specifiche della polizia locale in materia di controllo su commercio, sanità, abitazione e così via; 

    • Intensificazione del già proficuo rapporto tra l’Amministrazione Comunale e le Forze dell’Ordine; 

    • Controllo sul rispetto delle ordinanze del Sindaco e dei Regolamenti Comunali; 

    • Installazione di ulteriori punti luce (soprattutto in alcune borgate); 

    • Uno studio di fattibilità circa l’installazione di un sistema di video – sorveglianza (per la prevenzione di furti e atti vandalici). 

    SANITA’ 

    Il nostro territorio sta vivendo un momento di grande difficoltà, da ultimo il ridimensionamento dell’Ospedale di Castelvetrano, con la paventata soppressione di reparti strategici, quale l’Ostetricia e Ginecologia e la Chirurgia. La scelta dell’Assessorato alla Sanità è stata fortemente contrastata dal designato Assessore, dott. Vito Signorello, e da diversi candidati consiglieri. Obiettivo primario del movimento Insieme Si Può è quello di continuare a condurre in tutte le sedi istituzionali, una ferrea opposizione al detto ridimensionamento che andrebbe a compromettere un bene primario, quello della salute, costituzionalmente garantito. 

    DESIGNATI ALLA CARICA DI ASSESSORI 

    1 – Dott.ssa Cangemi Francesca Maria, revisore dei conti, dirigente settore finanziario e tributario del Comune di Petrosino – revisore dei conti del Comune di Melilli 

    2 – Dott. Signorello Vito, medico ginecologo in quiescenza 

    3 – Dott. Tancredi Vincenzo, chimico ambientalista – ricercatore presso il CNR di Torretta Granitola per la valutazione dell’impatto ambientale nel settore marino e costiero- specializzato nella valutazione del rischio ambientale nel settore agroalimentare 

    Avv. Vita Alba Pellerito 

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    Effeviauto P1 dal 21 maggio 2024