• A3 dottor Gianni catalanotto
  • A3 Conad
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano
  • A3bis Farmacia Rotolo
  • outlet del mobile A3bis fino al 10 giugno
  • Spazio politico R1
  • Spazio disponibile R2

Qual è la funzione dell’olio per auto?

di: Luca Beni - del 2023-02-21

Immagine articolo: Qual è la funzione dell’olio per auto?

Quando faremo il passo di acquistare un’auto, una delle cose che dobbiamo tenere in considerazione è quale sarà la sua manutenzione. Come per ogni cosa, se si acquistano prodotti che l’aiutano a funzionare correttamente ed a ottimizzarne le prestazioni, come regola generale, possiamo aspettarci meno problemi a medio e lungo termine. In questo senso possiamo parlare, tra le altre cose, dell’olio che logicamente servirà da lubrificante e che può prolungare la vita della nostra auto in condizioni ottimali.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • Prima di parlare dei fattori importanti come sapere quale olio scegliere, quanto spesso dovrebbe essere cambiato o quali sono le sue proprietà, definiamo un po’ più in dettaglio la funzione principale di questo elemento nell’auto.

    L’olio per auto ci aiuterà a ridurre l’attrito tra le parti mobili del motore, con questo eviteremo quelli che portano ad un’usura prematura. Oltre a questo, l’olio ha anche un ruolo importante come refrigerante perché impedisce l’innalzamento della temperatura dovuto allo stesso attrito di cui abbiamo parlato.

  • h7 immobiliare catalanotto
  • Infine, l’olio per auto funge da detergente perché ha la capacità di tenere in sospensione i residui che si accumulano nel filtro e previene la corrosione. Come si vede, le funzioni svolte dall’olio in un’automobile non sono trascurabili.

    Immagine di olio motore 5w30 tratta da auto-doc.it

    Quali tipi di oli esistono?

    Possiamo dire che esistono due grandi tipi di oli per auto. Parliamo di oli monogradi e multigradi.

    Gli oli monogradi, come indica il loro nome, sono caratterizzati dall’avere un solo grado di viscosità. Si parla ad esempio di oli SAE 80 o SAE 75. Possiamo trovare questo tipo di olio nei motori a carburatore. Poiché non raggiunge giri molto elevati, le sue temperature non superano gli 85 gradi Celsius e questo tipo di olio può funzionare bene.

    D’altra parte, gli oli multigrado hanno una variazione tra il loro grado di viscosità. Uno dei più comuni è 20w50. Il primo numero indica la facilità con cui il motore si avvia quando la temperatura è bassa. Più basso è questo numero, meglio è. Il secondo termine ci parla del grado di viscosità dell’olio quando ci sono le normali temperature di funzionamento del motore. Quest’ultimo è determinato dalla viscosità dell’olio quando raggiunge i 100º C.

    Nella categoria dei multigradi troveremmo un’altra classificazione che ci parla di oli sintetici, semisintetici e minerali.

    Come scelgo l’olio giusto per la mia auto?

    Ora che abbiamo un po’ più chiaro su cosa sia l’olio per auto e le diverse classificazioni esistenti, la domanda è ovvia, quale dovrei comprare?

    Il primo passo sarà consultare il manuale di istruzioni dell’auto perché è qui che troveremo l’omologazione del produttore. Ciò significa che tutto l’olio conforme a tale omologazione soddisferà le proprietà ed i requisiti che il produttore ha specificato per il corretto funzionamento dell’auto.

    Per il resto, è sufficiente tenere conto delle informazioni fornite sopra.

    Vantaggi dell’olio 5w30

    È uno degli oli per auto più popolari e non è da meno. L’olio 5w30 si è imposto sul mercato grazie alle sue caratteristiche che lo rendono perfetto per una vasta gamma di auto e tipologie di motori.

    La sua gamma di viscosità significa che può sigillare, lubrificare e proteggere i componenti interni del motore in un’ampia varietà di condizioni atmosferiche. Nello specifico, parliamo del fatto che funziona bene con temperature fino a -30 gradi Celsius e fino a 35 gradi Celsius.

    Grazie a questo, l’olio 5w30 può essere utilizzato tutto l’anno senza dover ricorrere a cambi stagionali, che rappresentano una spesa in più. Ed essendo così, il cambio dell’olio può essere effettuato una volta all’anno o ogni due anni o quando viene raggiunto un massimo di 30.000 chilometri.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    Effeviauto P1 dal 21 maggio 2024