• A3 Conad
  • A3 dottor Gianni catalanotto
  • A3bis Farmacia Rotolo
  • outlet del mobile A3bis fino al 21 marzo
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano
  • Spazio disponibile R1

Successo a Noto per l’Ass. “La Perla Imperiale” con la “Rievocazione storica di CVetrano” dedicata a S. Giovanni

del 2018-05-01

Immagine articolo: Successo a Noto per l’Ass. “La Perla Imperiale” con la “Rievocazione storica di CVetrano” dedicata a S. Giovanni

Domenica 29 aprile 2018 si è conclusa la 5^ edizione del “Gran Palio dei Tre Valli di Sicilia”, che si svolge ogni anno nella splendida cornice della città barocca di Noto, posta a sud-est della Sicilia.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • La manifestazione, che apre la lunga stagione della “Primavera Barocca”, è stata organizzata dall’“Associazione Corteo Barocco” di Noto il cui presidente, prof. Vito Corrado Di Lorenzo, dando il benvenuto ai numerosissimi visitatori pervenuti per l’occasione a Noto, ha dichiarato: “… questa nuova edizione sia l’ennesima occasione di confronto, di associazionismo, di crescita culturale e storica fra enti che hanno un obiettivo comune: la valorizzazione dei propri territori attraverso la rievocazione storica e la continua ricerca delle tradizioni e dunque delle nostre origini”.

    Tantissimi sono stati i figuranti provenienti d’alcune città siciliane che vi hanno partecipato, a rappresentare le diverse associazioni culturali che si dedicano con infinita passione e dedizione alla rappresentazione scenica d’un passato glorioso che a volte si vorrebbe potesse ritornare prepotente nella nostra meravigliosa Sicilia martoriata, depredata e defraudata.

  • h7 immobiliare catalanotto
  • Quattordici i gruppi intervenuti: Corteo Storico Principato di Castelbuono, Gruppo Storico “Marchesato della Cerda” di Cerda, Gruppo Storico “I Giovani del Castello” di Vicari, Associazione “Bella Epoque” di Palermo, Corteo Storico “Calamigna Feudo in Festa” di Ventimiglia di Sicilia, Corteo Storico “Fiera Franca di Roccella 1463” di Roccella Veldemone, Compagnia di Danza Storica “Harmonia Suave” di Mazara del Vallo, Antica Sartoria del Corteo Storico di San Gregorio di Catania, Gruppo Storico “Katabba” di Monforte San Giorgio, Gruppo Storico “Carlo V Visita Nicosia” di Nicosia, Corteo Storico Arabo Normanno “La Contessa Adelasia e la sua corte” di Aidone, Gruppo Storico “Principi Termini e Ferreri” di Casteltermini. A rappresentare i padroni di casa il “Corteo Barocco” di Noto.

    A questi gruppi si sono aggiunti: Sbandieratori e Musici di Fenicia – Moncada – Belpasso, Sbandieratori Casa Normanna di Motta Santa Nastasia, Tamburi Imperiali di Comiso, Musici e Sbandieratori “Città di Noto” di Noto.

    Anche Castelvetrano ha partecipato alla prestigiosa manifestazione inviando a rappresentarla l’Associazione “La Perla Imperiale” con la loro “Rievocazione Storica di Castelvetrano” dedicata a San Giovanni, Patrono della città. Il gruppo di danzatori che la compongono ha sfilato con estrema grazia per le vie di Noto.

    L’Associazione castelvetranese si è formata nell’ottobre 2014 da un’idea del presidente Carlo Salluzzo che, con molta precisione e attinenza storica, ha cercato di riprendere gli usi e i costumi delle Corti Medio Rinascimentali, curandone le coreografie e cercando di fare riaffiorare le danze che all’epoca erano ballate dai nobili nelle corti rinascimentali.

    Sempre a rappresentare Castelvetrano, il gruppo di musici e sbandieratori “Castrum Veteranum” guidati da Gaspare Salluzzo, vicepresidente della stessa Associazione. Essi, con i loro giochi di bandiere al ritmo di tamburi e trombe, ci hanno magistralmente riportato nell’epoca rinascimentale.

    Tutto il lungo serpentone storico s’è incamminato partendo da piazza Bixio di Noto, attraversando Corso Vittorio Emanuele, via Pirri, passando davanti alla famosissima scalinata dell’infiorata, via Cavour, piazzale Marconi per giungere in piazza Municipio dov’era stato allestito un palco sul quale tutti i gruppi hanno potuto dare mostra della magnificenza dei costumi indossati e della loro bravura nel rappresentarli inseriti nel contesto storico di riferimento.

    Alla fine della manifestazione il sindaco della città, dott. Corrado Bonfanti, ha voluto salutare tutti gli ospiti dicendo: “… il successo di una manifestazione unica nel suo genere sta in questa unicità, il fascino di una Sicilia sempre più consapevole della propria storia e sempre più proiettata a consolidare la sua centralità rispetto a quel mare incantevole, misterioso e, a volte, tragico che è il Mediterraneo”. C’è stata anche una premiazione al gruppo che, secondo una giuria di qualità formata ad hoc, ha maggiormente evocato quel fastoso periodo storico.

    Ha vinto l’“Antica Sartoria del Corteo Storico” col suo “Antico Corteo della Rosa” di San Gregorio, che dal 1991 ha costruito fedelmente 280 costumi rinascimentali per rievocare i fasti della Nobile Famiglia di Alvaro Paternò della Baronia dei Taranto – Ventimiglia. Tutta la manifestazione è stata trasmessa in diretta da TGS, RTP e SKI 879. Mercoledì 2 maggio, per chi volesse seguirla, può sintonizzarsi sul canale 16 di Video Regione che la trasmetterà con inizio alle ore 21,15.

    Domenica 17 giugno 2018 sarà Castelvetrano a ospitare i tanti gruppi che interverranno provenienti sia dalla Sicilia orientale sia da quella occidentale. La manifestazione anticipa d’una settimana la festa del Santo Patrono che si svolgerà, come di consueto, il 24 giugno.

    Luigi Simanella

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    Arredo Gulotta P1