• A3 Conad
  • A3 dottor Gianni catalanotto
  • outlet del mobile A3bis fino al 21 marzo
  • A3bis Farmacia Rotolo
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano
  • Spazio disponibile R1

Festa della donna, una festa o un business? Intanto i femminicidi aumentano

di: Mariella Pompei - del 2013-03-08

Immagine articolo: Festa della donna, una festa o un business? Intanto i femminicidi aumentano

Oggi 8 marzo, giornata internazionale della donna. Per molti è una festa, un business. In verità l’8 marzo è una giornata voluta da donne, per sensibilizzare l’opinione pubblica al rispetto per la donna. Molte donne, oggi avranno rivolte attenzioni, riceveranno fiori, regali, pensieri, ma alcune di loro domani riprenderanno a essere ignorate, peggio ancora maltrattate.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • Sicuramente in una giornata come questa non si può non ricordare le donne vittime della violenza da parte di uomini senza nessuno scrupolo. A oggi le donne vittime di violenza per FEMMINICIDIO sono 204, un dato inquietante, preoccupante e purtroppo in continua salita. Riteniamo che qualsiasi iniziativa che abbia la finalità di sensibilizzare giovani e meno giovani a non usare violenza verso le donne abbia una valenza molto efficace.

    Scuote la coscienza di molti a demordere da simili atteggiamenti violenti contro la donna; spingono molte donne ad avere il coraggio di denunciare violenze che si sono, a volte, perpetuate per anni. Sono donne che reagiscono, perché in loro è vivo il sentimento di voler vivere e di uscire da certe situazioni impensabili. Ogni giorno in tutta Italia si susseguono segnalazioni di donne che chiedono aiuto, che gridano il loro dolore.

  • h7 immobiliare catalanotto
  • Ma ci sono anche altre donne che non reagiscono, che subiscono in silenzio. A voi donne e uomini, non siate complici di situazioni che mortificano, offendono e purtroppo spesso uccidono donne che non riescono a difendersi o non hanno il tempo di difendersi. La donna è figlia, è mamma, è moglie, è nonna, è studente, è lavoratrice, è una forza inesauribile per il nostro tempo, per la nostra società. Se non ora quando di Castelvetrano si unisce al pensiero di tutte le donne Italiane nel ricordare le donne vittime di violenza, impegnandosi a dare voce a chi non sa più gridare, non sa più dire BASTA ALLA VIOLENZA!

    Fino a quando certi uomini non capiranno che non c’è differenza tra uomo e donna, Stalking e Femminicidi riempiranno pagine di macabra cronaca di delitti rosa. Un pensiero particolare va anche alle donne dell'Arabia Saudita, lo stato più arretrato per quanto riguarda i diritti delle donne. A queste donne tutta la nostra solidarietà. Oggi 8 marzo diamo un segno di visibilità contro la violenza sulle donne, facciamo sventolare dalle nostre case un nastro rosa.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    Arredo Gulotta P1