• A3 - Magie
  • A3 agristore

S.Ninfa, al via il progetto “Women in Europe. Erasing violence against women”

del 2015-05-02

Immagine articolo: S.Ninfa, al via il  progetto “Women in Europe. Erasing violence against women”
  • A6 thun
  • Dal 4 al 12 maggio 2015, presso il comune di Santa Ninfa avrà luogo il progetto “Women in Europe. Erasing violence against women”, promosso dalla H.R.Y.O. e finanziato dal programma Erasmus+ della Commissione Europea. Tale progetto ha lo scopo di sviluppare nei giovani partecipanti una piena coscienza di quello che è l’insieme di norme, costumi e visioni che caratterizzano la condizione della donna nella società europea.

    Il progetto coinvolgerà quattro Paesi (Italia, Spagna, Bulgaria e Turchia) per un totale di 40 partecipanti (9+1 leader per Paese). I partecipanti verranno coinvolti in svariate attività programmate nell’arco di 8 giorni e avranno modo di confrontarsi su ciò che è il ruolo della donna in Europa dal punto di vista economico, sociale, culturale e politico.

    Erasmus Plus è il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport. Il programma integrato permette di ottenere una visione d’insieme delle opportunità di sovvenzione disponibili, mira a facilitare l’accesso e promuove sinergie tra i diversi settori rimuovendo le barriere tra le varie tipologie di progetti; vuole inoltre attrarre nuovi attori dal mondo del lavoro e dalla società civile e stimolare nuove forme di cooperazione.

    Erasmus+ si inserisce in un contesto socio-economico che vede, da una parte, quasi 6 milioni di giovani europei disoccupati, con livelli che in alcuni paesi superano il 50%. Allo stesso tempo si registrano oltre 2 milioni di posti di lavoro vacanti e un terzo dei datori di lavoro segnala difficoltà ad assumere personale con le qualifiche richieste. Ciò dimostra il sussistere di importanti deficit di competenze in Europa.

    Erasmus+ è pensato per dare risposte concrete a queste problematiche, attraverso opportunità di studio, formazione, di esperienze lavorative o di volontariato all’estero. La qualità e la pertinenza delle organizzazioni e dei sistemi europei d’istruzione, formazione e assistenza ai giovani saranno incrementate attraverso il sostegno al miglioramento dei metodi di insegnamento e apprendimento, a nuovi programmi e allo sviluppo professionale del personale docente e degli animatori giovanili, e attraverso una maggiore cooperazione tra il mondo dell’istruzione e della formazione e il mondo del lavoro per affrontare le reali necessità in termini di sviluppo del capitale umano e sociale, in Europa e altrove.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice

    p1 disponibile