• A3 dottor Gianni catalanotto
  • a3 generali
  • a3bis 2022 cse

"Quando eravamo noi i padroni dei templi di Selinunte". Fino al giorno delle dune..

di: Elio Indelicato - del 2015-08-02

Immagine articolo: "Quando eravamo noi i padroni dei templi di Selinunte". Fino al giorno delle dune..

Poteva essere uno di noi, oggi 60enni o 50enni, che amavamo con il nostro vespino o con l’auto fare il giro dei templi.  Una strada che partiva dalla via Pigafetta che saliva e che si immergeva nel centro dell’area archeologica fino a sfiorare il tempio E e lu “fusu di la vecchia”. In quella strada ad un certo momento bisognava fermarsi perché c’era il passaggio a livello chiuso o come si diceva “li lami chiusi” e si attendeva il passaggio o del trenino sbuffante o di la “littorina”.  

  • clemente a7 novembre 2021
  • Erano gli anni 70 quando arrivavano tante ragazze che amavano farsi chiamare “figli dei fiori”; venivano con gli zaini pronti ad accamparsi nella spiaggia sotto l’acropoli. Prima comunque le ragazze o i ragazzi amavano arrivare al tempio visibile già dal treno.  

    Noi giovanotti di allora in cerca di conquiste giravamo spessissimo ed eravamo come si usa dire “a caccia” di ragazze, inizialmente diffidenti, ma poi disposte a tutto solo dopo un po’ di amicizia, una chitarra, “ciuri ciuri” e un bicchiere di vino. 

    Noi ragazzi ci sentivamo i padroni dei templi, ci improvvisavamo Ciceroni per un giorno, senza capire niente, raccontavamo di leggende, fantasmi, tanto spesso quelli non capivano, specialmente quando non parlavano l’italiano.  

    Una lingua comune era l’atmosfera che si respirava, quell’aria magica, quell’orgoglio che ci faceva sentire importanti quasi fossimo stati i padroni dei templi. Erano gli anni prima della duna. Sarebbe bastato non fare costruire nelle vicinanze, sarebbe bastato una politica meno clientelare e più lungimirante per evitare quelle dune, realizzate come una punizione contro tutto, anche nei nostri confronti.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 proposte d'arredo gulotta