• A3 punto service
  • A3 - Magie

(VIDEO) Il crollo della banchina del porto di Selinunte. Infiltrazioni, tubazioni fognarie e il cedimento finale

del 2018-03-13

  • A6 - discount della ceramica
  • Ad un giorno dal crollo della banchina del porticciolo di Marinella di Selinunte, viene da chiedersi se tutta la situazione non fosse prevedibile e quindi evitabile, come sostengono ovviamente coloro che in primis ne vivranno i disagi, dai pescatori ai proprietari del rifornimento di gasolio.

    Pare in effetti che già qualcuno dalle parti dell'amministrazione comunale sapesse effettivamente a cosa si andava incontro, e che la banchina già da tempo presentasse segni di cedimento, fenditure e danni all'armatura di cemento, causate addirittura dai macchinari utilizzati per rimuovere le alghe.

    Già in fase di sopralluoghi preventivi, prima dell'inizio dell'esecuzione delle opere, si era notato che la banchina del porticciolo posta in direzione est-ovest, lato nord del porticciolo, presentava un abbassamento di circa 50 centimetri verso lo specchio d'acqua e si notavano, altresì, due fessure longitudinali parallele, in senso est-ovest, di larghezza variabile da 3 a 10 cm, da cui si infiltrava, sotto la banchina, l'acqua piovana.

    Il comune di Castelvetrano, negli anni scorsi, ha collocato, ad una profondità di circa 80 cm, una tubazione fognaria all'interno della banchina, tagliando il solettone superiore ed interrompendo la continuità dell'armatura esistente e di conseguenza ha indebolito la sovrastruttura della banchina.

    Sempre da informazioni assunte dai pescatori del luogo, si è appreso, inoltre, che negli anni passati, alcuni interventi di pulizia del porticciolo sono stati realizzati mediante l'utilizzo di un escavatore con benna di acciaio chiusa che ha prelevato, oltre alle alghe, parte del materiale, sottostante la fondazione della banchina.

    A seguito dei lavori per la rimozione della posidonia, che attualmente sono in corso di esecuzione e che sono effettuati correttamente con mezzi idonei, le acque che si infiltrano nelle citate fenditure presenti nella banchina, hanno favorito lo scivolamento del terreno sciolto​ sottostante la banchina dentro lo specchio acqueo del porticciolo e, di conseguenza, l'ulteriore abbassamento della banchina e il successivo crollo di una porzione di essa. 

    Vi proponiamo un video realizzato questa mattina.

    Vuoi saperne di più su questa notizia? Clicca su "Mi Piace" Castelvetanonews o seguici su Twitter e riceverai prima di tutti le notizie dal Belice