• A3 dottor Gianni catalanotto
  • A3 Conad
  • A3bis Farmacia Rotolo
  • outlet del mobile A3bis fino al 10 giugno
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano
  • Spazio politico R1
  • Spazio disponibile R2

Nel ricordo dei “Grateful Dead” e l’indimenticabile musica psichedelica

di: Luigi Simanella - del 2019-05-05

Immagine articolo: Nel ricordo dei “Grateful Dead” e l’indimenticabile musica psichedelica

Dopo la lunga carrellata d’artisti e gruppi musicali formatisi nell’anno 1965, passo a quello successivo. Il 1966 è stato l’anno in cui in California nacque una nuova band, chiamata “Grateful Dead”. Fu composta da: Jerome John  “Jerry” Garcia, Robert Hall, in arte Bob Weir, Ron “Pigpen” McKernan, Bill Sommers, in arte Bill Kreutzmann, e Phil Chapman, in arte Phil Lesh.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • Il gruppo musicale dei “Grateful Dead” ha rappresentato un punto di riferimento di notevole prestigio nel panorama musicale internazionale, almeno per quanto riguarda la musica psichedelica. I ragazzi del gruppo insieme alle loro famiglie, ad alcuni amici e ai loro tecnici, formarono una comune e andarono ad abitare tutti insieme nel centro di San Francisco, in un vecchio palazzo in disuso in Ashbury Street, al numero 710. Quest’esperienza farà da volano a tante altre analoghe, generando un fenomeno che si diffuse in tutto il mondo toccando i grandi centri, ma anche le piccole realtà locali.

    La formazione del gruppo, nel frattempo, s’allargò con l’ingresso nella band d’altri due validi musicisti: il batterista Mickey Hart e il tastierista Ton Constanten. Con la nuova formazione incisero per la Warner Bros diversi L.P., sia in studio sia dal vivo; fra questi l’eccezionale “Live Dead” del 1969 con il quale si chiuse il periodo più rock della storia dei “Grateful Dead”. Dall’album seguente essi cambiarono genere musicale impegnandosi con la tradizionale musica californiana fatta di ballate ed eseguita prevalentemente con le chitarre.

  • h7 immobiliare catalanotto
  • Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    Effeviauto P1 dal 21 maggio 2024