• cse a3
  • A3 dottor Gianni catalanotto

Partanna, via ai festeggiamenti per la Madonna della Libera. Tra pellegrinaggi, storia e la tradizione che continua

di: Redazione - del 2019-10-06

Immagine articolo: Partanna, via ai festeggiamenti per la Madonna della Libera. Tra pellegrinaggi, storia e la tradizione che continua

(ph. Girolamo Mimmo Scovazzo)

Oggi ricorre la festività a Partanna della Madonna della Libera. Un grande numero di fedeli è previsto per la fiaccolata religiosa che da anni permette di registrare un buon numero di presenze nella cittadina belicina. 

  • scarpinati a7
  •  Si narra che, un commerciante fece costruire la prima chiesetta (Libera vecchia), nel punto dove era stato salvato dai briganti, grazie all’apparizione della Madonna. Successivamente, i “ficarara” – lavoratori, fra i più poveri del paese, che si occupavano della preparazione dei fichi secchi – presero a frequentare la chiesa, per dedizione alla Madonna, e per la liberazione dagli spiriti molto attivi in questa zona, secondo credenze popolari. Nel 1968, dopo il terremoto, venne costruito il santuario (Libera nuova).

    Ciò avvenne anche con l’aiuto di un gruppo di emigranti degli Stati Uniti, che inviarono un contributo.  La statua della Madonna Immacolata, col bambin Gesù nel grembo, su un trono di nuvole, continua a chiamare fedeli e devoti anche dai paesi vicini.   

     

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    p1 villa catalanotto