• A3 dottor Gianni catalanotto
  • A3 Conad
  • outlet del mobile A3bis fino al 21 marzo
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano
  • A3bis Farmacia Rotolo

“La felicità fatta a mano”. Quando l'artigianato è passione e arte. Intervista alla cvetranese Tiziana Giaramita

di: Doriana Margiotta - del 2021-03-11

Quando la tua passione diventa il tuo mestiere, nulla diviene impossibile, perché grazie alla tenacia, allo studio e sicuramente con qualche sacrificio si raggiungono ottimi risultati. Oggi vogliamo raccontare, al tal proposito, la storia di Tiziana Giaramita, che ha trasformato il suo grande talento in un’attività a tempo pieno che le sta dando tante soddisfazioni.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • Tiziana è un’artigiana, originaria di Castelvetrano, ma da alcuni anni si è trasferita a Mazara del Vallo. Dopo la maturità scientifica ha iniziato a lavorare per avere una sua indipendenza economica, ma contemporaneamente nel tempo libero, frequentava corsi per acquisire gli strumenti necessari per alimentare la sua voglia di creare.  

    Qualche tempo fa, grazie all’incoraggiamento della sorella e del suo compagno, ha deciso di far conoscere la sua “arte” al di fuori della cerchia familiare, così ha aperto una pagina su Facebook e una su Instragram, dove ha iniziato a pubblicare i suoi lavori, riscuotendo un grande successo per l’unicità del suo lavoro fatto interamente a mano.

  • h7 immobiliare catalanotto
  • L’abbiamo intervistata per conoscere meglio il suo “modo di fare arte”.

    Che cosa è la “La felicità fatta a mano”?

    “E’ il nome della mia pagina Facebook. Ho voluto darle questo nome perché quando realizzo una cosa fatta a mano faccio felice me stessa e la persona che me l’ha commissionata. È il mio stato d’animo quando lavoro. Nel mio laboratorio creo la felicità.

    Uno dei miei primi lavori messi in rete e che hanno riscosso un grande successo sono stati i libri sensoriali, che hanno la funzione di stimolare l’interesse dei bambini. Per esempio, ho realizzato un libro il cui protagonista era un ippopotamo che si lava i denti, affinché i bambini attraverso il gioco capiscano l’importanza dell’igiene orale. Sono stata contattata da una maestra che ha voluto che realizzassi uno di questi libri sensoriali per un suo esame. Sono tutti personalizzabili e riscuotono molto successo. Raffigurano spesso le passioni dei bambini e stimolano la loro grade fantasia, alcuni li ho fatti per mio figlio e devo dire che sono stati i suoi compagni di gioco preferiti.”

    Che tipo di tecniche usi per realizzare i tuoi lavori?

    “La mia migliore amica è la macchina da cucire, uso anche la colla per tessuti, ma anche il classico ago e filo all’occorrenza. Io mi definisco una creativa, per me la bellezza è ovunque, anche in una vecchia poltrona che tempo fa mia madre voleva buttare e a cui ho dato nuova vita, ristrutturandola. Ho raggiunto certi traguardi non solo con la pratica, ma anche con tanto studio, attraverso corsi di specializzazione nel mio campo. Le tecniche sono sempre in continuo cambiamento e tenersi costantemente aggiornati è importante”.

    Cosa ti auguri per il futuro?

    “Il mio desiderio più grande è quello di aprire un laboratorio. Voglio realizzare i desideri delle persone e materializzarli nel migliore dei modi. Non sono un’artista né un’artigiana, ma una via di mezzo: una creativa.

    Creativi si nasce. È uno stile di vita.

    Purtroppo, siamo in un momento storico dove credere nei propri sogni è difficile, specialmente per noi giovani. Proprio a loro vorrei dire che nulla è impossibile, basta solo volerlo. La volontà è la miglior strada da percorrere per raggiungere gli obbiettivi prefissati, bisogna crederci e impegnarsi affinché nulla sia impossibile”.

    Tiziana Giaramita sta realizzando il suo sogno più grande e ci auguriamo che possa essere solo l’inizio di una lunga carriera da creativa, come ama definirsi.

    Sicuramente le sue parole sono di incoraggiamento per tutti quelli che hanno paura di” buttarsi in un progetto “. Nella vita le incognite sono moltissime, ma darsi la possibilità di provare a realizzare quello che ci rende felici, penso sia il regalo più grande che possiamo fare a noi stessi.

    C’è un vecchio detto siciliano che recita “megghiu diri chi sacciu chi no si sapia”, e sappiamo bene che i proverbi nascono dalla saggezza popolare e quasi sempre sono lo specchio della realtà.

    Qualunque tipo di imprenditoria nasce dal coraggio che si è avuto nel portare avanti un progetto e realizzarlo.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter