• A3 Conad
  • A3 dottor Gianni catalanotto
  • outlet del mobile A3bis fino al 21 marzo

(VIDEO) Campobello, arrestati altri due fiancheggiatori di Messina Denaro. Uno è il cugino del geometra Andrea Bonafede

di: Comando Provinciale Carabinieri di Trapani - del 2023-03-16

Il 16 Marzo 2023 il Ros ed il Comando Provinciale Carabinieri di Trapani hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Palermo, su richiesta della locale direzione distrettuale antimafia e antiterrorismo, a carico di Bonafede Emanuele e Lanceri Lorena Ninfa, indagati in concorso per favoreggiamento personale e procurata inosservanza di pena, reati aggravati per avere agevolato Cosa Nostra.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • I coniugi nei giorni successivi all’arresto del boss si erano presentati di loro spontanea volontà in caserma affermando di conoscere il boss di Castelvetrano aggiungendo, però, che lo conoscevano come Francesco Salsi, un medico in pensione. Dai pizzini in mano agli investigatori emergeva una diversa verità. In passato Messina Denaro era stato padrino di cresima del figlio della coppia e a quest’ultimo aveva regalato un orologio di lusso.

  • q3 vuoto da riempire
  • L’operazione costituisce prosecuzione dell’indagine che lo scorso 16 Gennaio ha consentito al Ros di catturare a Palermo il latitante Messina Denaro Matteo e di trarre in arresto:

  • h7 immobiliare catalanotto
    • Nella flagranza di reato, il suo accompagnatore Luppino Giovanni Salvatore per procurata inosservanza di pena e favoreggiamento aggravati dalle modalità mafiose;
    • Andrea Bonafede cl. 63 per partecipazione ad associazione mafiosa;
    • Il medico Tumbarello Alfonso per concorso esterno in associazione mafiosa ed altri reati pure aggravati dalle modalità mafiose;
    • Andrea Bonafede cl. 69 per procurata inosservanza di pena e favoreggiamento aggravati dalle modalità mafiose;
    • Messina Denaro Rosalia, sorella di Matteo, per partecipazione ad associazione mafiosa.

    Sono attualmente in corso varie perquisizioni nella Provincia di Trapani.

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter