• A3 Conad
  • A3 dottor Gianni catalanotto
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano
  • A3bis Farmacia Rotolo
  • outlet del mobile A3bis fino al 10 giugno

Orgoglio Castelvetranese: "Le ragioni della buona campagna elettorale e l’augurio a Castelvetrano"

di: Comunicato Stampa - del 2024-05-20

Immagine articolo: Orgoglio Castelvetranese: "Le ragioni della buona campagna elettorale e l’augurio a Castelvetrano"

Quale Presidente del Comitato Civico “Orgoglio Castelvetranese” in declino, mi auguro che le prossime elezioni amministrative riescano a dare un buon governo alla nostra Castelvetrano già “Cancellata”, che ha attraversato uno dei periodi più tetri, forse il più buio, della sua intera esistenza civica.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • Non è infatti stata sufficiente una battaglia civica di oltre sei anni (2018-2024) in difesa del nostro Ospedale devastato dalle scelte improvvide della politica regionale, per far reagire i cittadini dell’intera Valle del Belice che avrebbero dovuto far sentire forte la propria voce a difesa della propria salute e del diritto negato a nascere nella propria città col trasferimento del Punto nascite e del reparto di Pediatria altrove.

    La strana “rassegnazione” dei castelvetranesi sul tema della loro cittadina “maltrattata” e “violentata” dalla mafia e persino dalle istituzioni democratiche che esercitavano una enorme “pressione”, nel tentativo di catturare il latitante poi preso il 16 gennaio 2023, appare ingiustificabile e incomprensibile.

  • h7 immobiliare catalanotto
  • Adesso l’unico modo per affermare il valore della cittadinanza attiva sarà andare a votare per dare un senso compiuto al nostro ruolo di comunità partecipativa. La nuova civica amministrazione che verrà dopo le elezioni di giugno prossimo, dovrà misurarsi con problematiche di eccezionale gravità e di urgentissima risoluzione, che non saranno probabilmente risolte in pochi anni di straordinario impegnativo lavoro amministrativo.

    In attesa che nel prossimo decennio si possa sperare nell’auspicabile ricostruzione dell’identità culturale dei castelvetranesi e della ristrutturazione dei servizi comunali essenziali, non resta che augurare a tutti i candidati di dare il proprio contributo alle buone sorti della città.

    Il risveglio della voglia di candidarsi in questa competizione elettorale è lodevole, anche se troppi candidati lasciano propendere per il dubbio di una reale ragione altruistica della propria scesa in campo nell’adone politico. Rappresenta però, finalmente, un segno di vitalità civica, anche se un po’ tardivo rispetto alle urgenti necessità cittadine lasciate languire per troppi anni.

    Dov’erano tutti questi operosi cittadini nel lungo periodo di lotta dell’isolato comitato civico in difesa del nostro ospedale? Ma ormai è acqua passata, che ci si augura ritorni a scorrere nelle doverose intenzioni di voler riconquistare, da parte della nuova politica amministrativa, il senso di difesa dell’operatività sanitaria del nostro nosocomio. 

    Ciò al di là di una nuova intitolazione che dovrebbe rappresentare la punta di un iceberg e non certo l’obiettivo principale di una lotta essenziale per il diritto alla salute dei cittadini belicini, anche nell’alleanza fra comitati. Personalmente, dopo aver donato sei anni di continuo impegno per la mia città nel comitato civico che spero sopravviva, dopo aver contribuito alla realizzazione di una idea politica civica in cui chiamare a raccolta tutti i cittadini di buona volontà senza casacche politiche, così come conclamato nell’assemblea pubblica del 4 marzo 2023 al Gioventù, una diversità insanabile di vedute e una grave circostanza familiare, hanno determinato il mio passo indietro con rinuncia a qualsiasi diretto coinvolgimento.

    Ciò non vuole rappresentare un disimpegno, anzi la decisione di proseguire nell’attività di libero “pungolo” esterno che solleciti anche i futuri amministratori pubblici attraverso l’intervento del comitato civico.

    Un sincero augurio a tutti i candidati che si spenderanno in una campagna elettorale difficile e affollata, con la certezza che i miei amici Lentini, Campagna e Stuppia intenderanno interpretare le ragioni della città intera e che tutte le decine di candidati si cimentino per motivazioni democratiche sinceramente altruistiche e di vero servizio. 

    L’autentico augurio scaramantico lo dedico alla nostra Castelvetrano che possa davvero finalmente risorgere e tornare ai suoi trascorsi albori di una “piccola Palermo” del Belice. Franco Messina

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    Effeviauto P1 dal 21 maggio 2024