• A3 Conad
  • A3 dottor Gianni catalanotto
  • outlet del mobile A3bis fino al 10 giugno
  • A3bis Farmacia Rotolo
  • Farmacia Rotolo Castelvetrano

Amministrative 2024, arch. Pietro Craparotta: "Il mio programma per la città di Castelvetrano"

di: Redazione - del 2024-05-23

Immagine articolo: Amministrative 2024, arch. Pietro Craparotta: "Il mio programma per la città di Castelvetrano"

Spazio elettorale autogestito dal committente candidato al Consiglio Comunale arch. Pietro Craparotta candidato nella lista "Prima l'Italia" alle Amministrative 2024 che si terranno a Castelvetrano il prossimo 8-9 giugno.

  • Fratelli Clemente Febbraio 2023 a7
  • "Cari amici e concittadini, dopo una attenta riflessione, ho ritenuto che non bastano le parole i propositi per aiutare la nostra città a ritornare ai fasti di una volta .Per far ciò bisogna scendere in campo cercando i soprattutto i fatti.

    Dopo aver sciolto le riserve ,soprattutto con me stesso ,mi presento come candidato in questa competizione elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale nella lista "PRIMA L’ITALIA" con il candidato Sindaco Avv. GIOVANNI LENTINI.

  • h7 immobiliare catalanotto
  • Dopo tanti anni ritorno in politica con spirito di responsabilità e consapevole del momento storico che la nostra Città sta attraversando. Pronto a lavorare con passione, dedizione ed impegno per un futuro migliore per tutti noi, spero vivamente, anche grazie al tuo contributo, di avere l’opportunità di mettere le mie competenze, la mia professionalità e la mia passione al servizio della comunità come vostro Consigliere Comunale.

    Abbiamo di concerto con gli amici di “NOI LABORATORIO CIVICO” e con i candidati della lista “PRIMA L’ITALIA”, già in parte consegnati al nostro Candidato Sindaco Avv. GIOVANNI LENTINI e comunicati alla coalizione espresso le line programmatiche che tutti assieme vorremmo portare avanti:

    •​Valorizzazione e formazione dei dipendenti nello spirito meritocratico, progressioni verticali ed immediata revisione del fondo per il miglioramento dei servizi;

    •​Costituzione dello Sportello Europa;

    •​Esatta ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare di proprietà dell’Ente;

    •​Studio e verifica degli atti di Pianificazione Urbanistica precedenti e attuazione del PUG e verifiche del Piano Paesaggistico, PUT, PUDM;

    •​Interpretazione di norme dell’attuale Piano Regolatore Generale e redazione del “Regolamento Edilizio”, stesura delle varie casistiche relative ai pareri e alle procedure Urbanistiche al fine di ottimizzare il rilascio dei titoli abilitativi edilizi, compreso gli interventi di lottizzazione;

    •​Perimetrazione urbana del centro abitato al 1942 o alla data di approvazione del Programma di Fabbricazione (1955), se esecutivo, strumento necessario per definire l’aspetto della regolarità urbanistica;

    •​Ricognizione dei progetti di Opere Pubbliche giacenti in ufficio, cosi da dotare l’Ente di un pacchetto di progettazione nel rispetto delle norme attuali. Importante prevedere il progetto di studio di fattibilità del collegamento tra le Borgate Marinare, attraverso la realizzazione di una pista ciclabile posta a nord del Parco Archeologico;

    •​Centro Storico - Importante non pensare solo al Sistema delle Piazze, ma facendo scelte nuove in sinergia con Corso V.Emanuele  e l’attuazione della  ZTL, oltre alla consegna dei locali di proprietà dell’Ente già utilizzati da terzi ( Società Operaia e i vani del Circolo della Gioventù);

    •​“Baratto Amministrativo” per Imposte, Tasse e Tributi rivolto a cittadini con comprovate difficoltà economiche e verifica dei soggetti esenti dalla tassazione e di chi ha realmente diritto all’esenzione;  

    •​Verifica della complessa vicenda degli immobili dell’Agenzia Nazionale dei beni confiscati alla criminalità organizzata dove la disciplina fiscale ad oggi attuata sembra discutibile anche nel quadro nazionale, ma che comunque ha generato un danno importante alle casse comunali per il mancato introito dei tributi, imposte e tasse;

    •​Verifica stato di avanzamento gara della rete fognante Triscina di Selinunte;

    •​Marketing del Territorio, come nel settore dell’Olivicoltura - Consorzio/partecipata con il Comune Capofila con gli olivicoltori per la coltivazione delle olive;

    •​Piattaforma galleggiante per natanti di media grandezza a Marinella di Selinunte;

    •​Workshop artistico in forza della convenzione con l’Accademia di Belle Arti di Brera già ottenuta durante la gestione prefettizia del Comune oggi scaduta ma con disponibilità a poterla rinnovare;

    •​"Forum delle Associazioni" mira a creare una piattaforma di collaborazione tra le varie associazioni di Castelvetrano e delle sue borgate.

    •​Verifica dell’assurdo intervento sull’Ex Campo d’Aviazione per la realizzazione del cimitero fotovoltaico da parte dell’ENI e della Cassa Depositi e Prestiti spa controllata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze in netto contrasto con la norma della Regione Siciliana del 12.07.2018 n. 12 in ordine alla “Valorizzazione del patrimonio storico culturale della Prima e Seconda guerra mondiale”;  

    •​Pianificazione/Visione strategica del territorio - come ad esempio “Il Protocollo di intesa per un Piano Strategico Sperimentale – La Città Parco di Selinunte” tra la città di Castelvetrano ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. In tale protocollo era anche previsto di sperimentare ipotesi di riqualificazione: valorizzare gli ambiti urbani e territoriali dell’area vasta selinuntina interagendo con lo Stato, la Regione e i privati. “La Città Parco di Selinunte” come ambito urbano e territoriale strategico e di interesse nazionale. Una strategia innovativa e sperimentale che interessava tutto il territorio, con particolare attenzione alle nostre coste e scorci di territorio di notevole pregio, come  Ex Campo d’Aviazione, la Castelvetrano Sotterranea, la diga Delia, il Parco Archeologico di Selinunte, Riserva e pre-riserva del fiume Belìce e il litorale tutto, soprattutto il territorio di Triscina di Selinunte dove era stata approvata la Società di Trasformazione Urbana e il percorso “ITINERARIO PER LE ANTICHITA’ ” previsto nell’antica “Carta Itineraria della SICILIA " del 1840.

    Se hai delle idee che possano contribuire al miglioramento e alla crescita della nostra amata città, sarò ben lieto di riceverle/ascoltarle e se vuoi condividere questo percorso insieme a NOI,  l’8 e il 9 Giugno  2024 esprimi la tua preferenza segnando il simbolo PRIMA L’ITALIA e scrivendo CRAPAROTTA  

    “Pensiero Positivo e libertà vera, Sempre!!!! ”          
     

    Architetto Pietro Craparotta  (Candidato Consigliere Comunale)
                                                                                                                   

    SPAZIO POLITICO AUTOGESTITO DAL COMMITTENTE CANDIDATO

    Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dalla Valle del Belìce? Clicca “Mi piace” su Castelvetranonews.it o seguici su Twitter

    Effeviauto P1 dal 21 maggio 2024